Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2014

Il Papa Francesco incontra il Card. Fernando Filoni, suo Inviato in Iraq

Immagine
Comunicato: Papa Francesco incontra il Card. Fernando Filoni, suo Inviato in Iraq Questa sera, alle ore 18, il Santo Padre Francesco ha ricevuto a Santa Marta il card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e recentemente nominato Inviato personale del Papa in Iraq, per dimostrare la sua vicinanza alle popolazioni e in particolare ai cristiani duramente colpiti dal conflitto in corso, estremamente bisognosi di sostegno e di incoraggiamento.
Il Cardinale ha informato il Papa sulla preparazione della sua missione e sulla sua imminente partenza.
Il Papa ha ribadito al Cardinale i suoi sentimenti di fronte ai tragici eventi in corso – sentimenti già da lui più volte espressi pubblicamente in questi giorni -, e gli ha dato le sue personali indicazioni per la missione, affidandogli anche una somma da impiegare per aiuti urgenti alle persone più colpite, come segno della concreta solidarietà del Papa e della sua partecipazione agli sforzi de…

Migliaia di cristiani cacciati questa notte dalla loro case nella piana di Ninive; l’appello del Cardinale Filoni

Immagine
 IRAQ, Baghdad (Agenzia Fides)- “Questa notte sono entrati nella piana di Nineve gli uomini dell’autoproclamato “Califfato” ed hanno cacciato via le migliaia di cristiani che vivono nei villaggi della zona” riferisce all’Agenzia Fides Sua Eminenza il Cardinale Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. “I cristiani hanno dovuto abbandonare tutto, persino le scarpe, e scalzi sono stati instradati a forza verso l’area del Kurdistan. La situazione dei cristiani cacciati è disperata perché ad Arbil, la capitale del Kurdistan iracheno, non sono intenzionati ad accoglierli perché non sanno come ospitare queste migliaia di persone”.
“Queste notizie mi sono state riferite dalle Suore Caldee Figlie di Maria Immacolata” precisa il Cardinale Filoni, che in precedenza era stato Nunzio Apostolico in Iraq e conosce la situazione del Paese.
“Siamo di fronte ad una grave situazione umanitaria. Queste persone sono lasciate a loro stesse di fronte ad un confine chi…

Internet: noms de domaine et suffixes religieux - à l'occasion du lancement du .church

Immagine
Parmi les nouveaux domaines de premier niveau qui font depuis cette année leur entrée sur Internet, certains visent le champ religieux: tel est le cas de .church, pour l'espace anglophone, qui deviendra actif dès le mois prochain. C'est pour Religioscope l'occasion d'un tour d'horizon, de .catholic à .islam en passant par .kosher.
En 2011, nous avions abordé sur ce site les évolutions et perspectives des noms de domaine pour les religions. Notre propos n'est pas ici de répéter ce que nous avions écrit il y a un peu plus de trois ans, mais de nous intéresser à l'introduction en cours de nouveaux suffixes(top level domains, TLDs, en français: domaines de premier niveau), qui étaient évoqués dans la dernière partie du précédent article. Ils sont en effet devenus réalité cette année.

L'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) a reçu un total de 1930 candidatures pour de nouveaux domaines de premier niveau: 911 venaient de l'Amérique…

«Annuncio e martirio: ecco cosa ci insegnano i cristiani coreani»

Immagine
Il cardinale Fernando Filoni si appresta a volare a Seul per la seconda volta in pochi mesi. In Corea l’attuale prefetto della Congregazione di Propaganda Fide si era recato in visita pastorale lo scorso ottobre, per prendere parte al 50° anniversario della creazione della diocesi di Suwon. In quell’occasione il porporato pugliese aveva potuto cogliere le sorgenti e le espressioni proprie del singolare dinamismo missionario in atto nella comunità cattolica coreana. Adesso, il capo del dicastero missionario vaticano si appresta a accompagnare Papa Francesco nel suo primo e ormai imminente viaggio asiatico. Con lo sguardo rivolto anche alla Cina.


Cosa può suggerire l’esperienza cattolica in Corea a tutte le altre comunità cristiane?

“La  Chiesa coreana ha nel suo dna storico una carica missionaria che da sempre si è manifestata in modo del tutto particolare nei laici. Tanti anni fa, quando ero segretario presso la nunziatura di Teheran, ricordo che venne a trovarmi una coppia di corea…

Lo Stato di Tabasco estende l’assistenza medica ai migranti; la soddisfazione del Vescovo

Immagine
 MESSICO, Tabasco (Agenzia Fides) – Mons. Gerardo de Jesus Rojas López, Vescovo di Tabasco, ha espresso soddisfazione per l’annuncio da parte del governo statale di estendere l’assistenza medica ai migranti offerta dal Seguro Popular (organismo nazionale di sanità). Il periodo di assistenza potrà estendersi fino a tre mesi.
In una nota inviata a Fides, Mons. Rojas López afferma che si tratta una buona politica perché molti migranti passano attraverso il territorio messicano per andare in cerca di un'opportunità di lavoro al nord, "e noi dobbiamo aiutarli; è necessario condividere le nostre risorse con loro anche se sono stranieri".
"Dobbiamo seguire ciò che insegna nostro Signore; anche se loro non sono di qui, dobbiamo farlo, perché si valuta la generosità di una comunità quando tratta con bontà e misericordia, non solo gli immigrati, ma tutti bisognosi” ha aggiunto il Vescovo.
"Dio non è avaro, è molto generoso”- continua Mons. Rojas López- Dio dona in abb…

Primo Congresso sulla Famiglia “fonte di ricchezza sociale”

Immagine
PANAMA, Città di Panama (Agenzia Fides) – Sono circa 350 gli operatori pastorali dell'America Latina e dei Caraibi iscritti al Primo Congresso latinoamericano degli agenti della pastorale familiare che si svolgerà dal 4 al 9 agosto a Città di Panama. Lo slogan dell’evento è "La mia Famiglia ed io serviamo il Signore".
Secondo una nota inviata a Fides, il congresso, organizzato dal Consiglio Episcopale Latino Americano (CELAM) e dall'Arcidiocesi di Panama, intende riflettere sulla famiglia come fonte di ricchezza sociale e sulle modalità di promozione della sua missione.
Uno dei partecipanti, Mons. Mariano Parra, vescovo della diocesi di Ciudad Guayana (Venezuela), ha sottolineato la presenza 20 vescovi, guidati da Monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, e da Mons. Santiago Silva Retamales, segretario generale del CELAM.
La comunità latinoamericana con questo evento intende preparare la sua partecipazione al Sinodo convocato…

Il Patriarca di Gerusalemme Twal: la tregua non serve, se Gaza resta una prigione disperata

Immagine
 TERRASANTA, Gerusalemme (Agenzia Fides) - “La tregua iniziata in corso è una cosa buona, ma non servirà se le condizioni di Gaza rimarranno quelle di una terra disperata posta sotto assedio, dove possono crescere solo la paura e la frustrazione che alimentano l'odio. Sembra quasi che si punti a fare di Gaza una fabbrica di disperati, destinati a trasformarsi facilmente in estremisti pronti a tutto”. Così il Patriarca di Gerusalemme dei Latini Fouad Twal, in una conversazione con l'Agenzia Fides, invita a riflettere sulla scarsa incisività a lungo termine della sospensione temporanea delle azioni militari su cui hanno trovato l'accordo Israele e Hamas. Secondo il Patriarca occorre rimuovere le condizioni strutturali che alimentano l'odio cieco, a partire dall'embargo: “Anche i tunnel costruiti a Gaza” fa notare Sua Beatitudine Twal “sono a loro modo un prodotto dell'embargo: se si pone fine a questo assedio, se si aprono le strade e si permette la libertà di …

La Chiesa: fermare la violenza, ma non fermare il dialogo di pace

Immagine
COLOMBIA, Bogotà (Agenzia Fides) – “L'escalation di violenza si deve fermare”: è l’appello lanciato da l presidente della Conferenza Episcopale della Colombia (CEC), Mons. Luis Augusto Castro Quiroga. Il Presule ha detto che la Chiesa condanna l'escalation della violenza che si registra nel paese nelle ultime settimane e ha ribadito che questo scenario “non dovrebbe significare una battuta d'arresto per i negoziati di pace che si svolgono a L'Avana”.
La nota inviata a Fides dalla CEC riferisce che Mons. Castro Quiroga ha riconosciuto che è proprio “una difficile sfida per lo stato” perché le Forze Armate dovrebbe mettere un limite agli attacchi, senza compromettere il processo di pace.
Nelle ultime due settimane, ci sono stati attentati delle FARC e dell'ELN contro infrastrutture dello stato come trasporti, acquedotti e torri di trasmissione d'elettricità. Il presidente Santos ha lanciato un avvertimento sulla “situazione al limite della tollerabilità”, che po…

Il Perdono di Assisi dedicato alla pace in Medio Oriente

Immagine
 TERRASANTA, Assisi (Agenzia Fides) – Sarà dedicato alla pace in Medio Oriente, in specie modo in Terrasanta e Gaza, il “Perdono di Assisi”, la festa del 2 agosto che si celebra nella “Porziuncola”, nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, in Assisi. Durante la giornata i fedeli ottengono l’indulgenza plenaria, secondo una pratica che risale a San Francesco di Assisi e che va avanti da oltre sette secoli, alla presenza di migliaia di pellegrini. Coem riferito all’Agenzia Fides, quest’anno la Giornata avrà un’intenzione di preghiera particolare: la fine della guerra e delle ostilità in Terrasanta, come ha comunicato il vescovo della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino, Frati minori di Assisi.
Il Vescovo, che presiede la Celebrazione eucaristica del 2 agosto nella Basilica, sottolinea in una nota inviata a Fides: “La visita di Papa Francesco in Terra Santa e soprattutto il momento di preghiera che egli ha condiviso in Vaticano con Shimon Peres e…

Comunicado de los Obispos de la CEN

Immagine
A nuestros sacerdotes, religiosos y religiosas, agentes de pastoral, pueblo católico, hermanos en la fe cristiana, autoridades civiles y militares de la nación, a todos los nicaragüenses, hombres y mujeres de buena voluntad:
1. Los Obispos de la Conferencia Episcopal de Nicaragua, conscientes de la misión recibida de Dios, quien «nos confió el ministerio de la reconciliación» (2 Cor 5,18), deseamos ofrecer como pastores de la Iglesia una palabra de luz y de consuelo al país en estos dolorosos y tensos momentos que vivimos a partir de los reprobables actos criminales cometidos contra hermanos nicaragüenses la noche del 19 de julio y de las acciones violentas que lamentablemente tales hechos han provocado.


2. Reiterando nuestro dolor y absoluta condena de tales actos terroristas injustificados bajo todo punto de vista, y conscientes de que «el Señor es justo y ama la justicia» (Sal 11,7), esperamos que las autoridades correspondientes realicen las debidas investigaciones e identifique…