Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Le FARC ringraziano Papa Francesco per l’interesse con cui segue i colloqui di pace

Immagine
 COLOMBIA, L’Avana (Agenzia Fides) – Le FARC (Forze Armate Rivoluzionarie Colombiane) hanno chiesto alla Chiesa cattolica di continuare a seguire, sull’onda dell’incoraggiamento espresso da Papa Francesco, i colloqui di pace in corso a L'Avana, senza comunque avere fretta di concluderli al più presto, come vorrebbero alcuni rappresentanti del governo, in vista delle prossime elezioni.
La nota pervenuta all’Agenzia Fides riferisce della richiesta a sorpresa delle FARC, espressa dal loro portavoce, Rodrigo Granda, con queste parole: “Il Papa non ha mai detto che (il processo di pace) si debba accelerare. Il Papa ha detto: spero che questo arrivi a buon fine”. Granda ha parlato ai giornalisti durante una breve conferenza stampa tenuta durante la sessione n.23 dei colloqui con i negoziatori del governo della Colombia, iniziata il 4 aprile a Cuba (vedi Fides 31/03/2014).
Le FARC hanno ringraziato il Santo Padre per aver fatto riferimento al conflitto colombiano durante la breve con…

Organismi internazionali impegnati per risolvere la nuova crisi politica

Immagine
 HAITI, Port au Prince (Agenzia Fides) – Una delegazione del "Club di Madrid" ha incontrato ieri, 28 aprile, il Primo ministro haitiano Laurent Lamothe, con il quale ha discusso la necessità di svolgere le elezioni quest’anno, superando la nuova crisi politica che rischia di continuare a paralizzare il paese e di rinviare ancora la consultazione elettorale. La nota pervenuta all’Agenzia Fides riferisce che Lamothe ha espresso la volontà dell’Esecutivo di svolgere le elezioni nella seconda metà del 2014 e, ancora una volta, ha invitato l'opposizione a unire gli sforzi per rafforzare la democrazia.
Il Club di Madrid è il più grande Forum internazionale, che riunisce quasi un centinaio di ex Presidenti e Primi ministri, democraticamente eletti in almeno sessanta paesi. La delegazione arrivata domenica 27 aprile a Port au Prince, è guidata dall'ex Presidente cileno Ricardo Lagos (2000-2006) e resterà nel paese fino a domani, 30 aprile. La delegazione sostiene anche il…

Il Vescovo di Bossangoa: “La popolazione musulmana di Bangui è ostaggio di jihadisti”

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides) - La popolazione musulmana del “Km 5” di Bangui è presa in ostaggio da parte di elementi jihadisti che si sono infiltrati nella capitale della Repubblica Centrafrica: lo dice all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Nestor Désiré Nongo-Aziagbia, Vescovo di Bossangoa. “Nessuno ne vuole parlare, ma è una realtà. Due giorni fa i jihadisti si sono scontrati con le truppe francesi dell’operazione Sangaris dispiegate a Bangui. La popolazione musulmana di Bangui, in particolare quella che vive al ‘km 5’, è presa in ostaggio dai jihadisti. È di pubblico dominio che la Moschea centrale della città è diventata una polveriera, perché gli estremisti l’hanno trasformata nel loro arsenale” dice Mons. Nongo-Aziagbia.
“I jihadisti provengono da altri Paesi, in particolare dal Sudan e dal Ciad, e sono sostenuti dal generale Nouredine Adam, il numero due della coalizione ribelle Seleka”. La Seleka, cacciata da Bangui dalle milizie “anti balaka”, che continuano a condurre …

L'Arcivescovo armeno cattolico Marayati: Aleppo di nuovo nella morsa della guerra

Immagine
 SIRIA, Aleppo (Agenzia Fides) – Negli ultimi giorni si intensificano gli attentati, le incursioni dei ribelli e le operazioni di rappresaglia militare nella metropoli siriana di Aleppo. Una escalation che nella giornata di domenica 27 aprile ha sconvolto di nuovo anche i quartieri centrali e la stessa Città vecchia, dove i ribelli tentano di avanzare. Lo conferma all'Agenzia Fides l'Arcivescovo armeno cattolico Boutros Marayati: “L'esplosione più grande” riferisce il Metropolita Marayati “ha coinvolto la sede governativa locale della Camera di commercio, che un tempo era uno dei centri propulsori del dinamismo economico aleppino. La carica esplosiva piazzata per colpire l'edificio doveva essere molto grande, pietre e detriti sono stati scagliati a grande distanza. L'effetto si è sentito forte anche nei nostri quartieri, terrorizzando tutti. Sembrava un terremoto”.
Almeno 21 civili sono rimasti uccisi nelle ultime ore da colpi di mortaio lanciati dai ribelli sui …

Bambini venduti per sfruttamento sessuale e lavorativo e per la vendita di organi

Immagine
 BOLIVIA, Potosí (Agenzia Fides) – Continua a crescere silenziosamente il traffico di bambini della regione boliviana di Potosí, la più povera del Paese. Secondo un recente rapporto pubblicato dalla stampa locale, fino al 2012, ai trafficanti di due Paesi limitrofi, ne sono stati venduti 15 mila ad un costo che va dai 3 ai 5 mila dollari. Molte delle vittime vengono vendute a partire da 500 dollari, per essere sfruttate nei campi agricoli del nord dell’Argentina. Secondo la Polizia locale il fenomeno non esiste o non è mai stato denunciato. Nel sud del Paese, tratta e traffico di persone rimangono solo un segreto tramandato a voce. Nel 2011 a Potosí i bambini venivano comprati ad un prezzo che va da tre a sette dollari e si teme che circa 15 mila minori ogni anno abbiano oltrepassato illegalmente il confine verso l’Argentina, senza alcun ostacolo da parte delle autorità. Inoltre, molti dei bambini e dei giovani fino a 15 anni di età vengono venduti non solo per sfruttamento sessuale…

Trasparenza in tutto, perché la gente deve avere fiducia

Immagine
EL SALVADOR,San Salvador (Agenzia Fides) – La Conferenza Episcopale di El Salvador si è pronunciata sulla iniziativa del governo di riproporre la tregua fra le bande per mettere fine alla violenza e ha dichiarato che qualsiasi tentativo di pace sociale deve essere basato sulla trasparenza. L'occasione è stata la prima riunione delle autorità di sicurezza, cui era presente anche la Chiesa cattolica.
"Non bisogna fare un errore iniziale, perché è un processo delicato, tutto deve essere trasparente e noi vogliamo fare tutto davanti alle telecamere - ha affermato il Vescovo ausiliare di San Salvador, Sua Ecc. Mons. Gregorio Rosa Chavez, nella sua consueta conferenza stampa della domenica -. La gente ha bisogno di fiducia, ha bisogno di credere, ed è colpa nostra se non credono perché non si è onesti, perché molti pensano che questa situazione non abbia soluzione".
La nota inviata all’Agenzia Fides da una fonte locale riferisce che le autorità della pubblica sicurezza hanno…

Homilia del Funeral de Samuel Gustavo Gómez Veleta

Immagine
 Quizás no se experimente con tanta fuerza la “necedad de la predicación”, de la que nos habla san Pablo, sino cuando se debe realizar y escuchar en medio de situaciones tan adversas, como son el sufrimiento y la muerte. Son insuficientes las palabras, ociosas y a veces hasta molestas. Pero es el mismo san Pablo el que nos da testimonio de la fuerza salvífica de la Palabra de Dios. Nos invita a anunciar a tiempo y a destiempo. La Iglesia nos enseña que no hay realidad humana que el Evangelio no pueda iluminar.
Nuestro corazón está invadido por una profunda tristeza, como la que experimentó Jesús frente a su muerte: “Mi alma está llena de una tristeza mortal”, lo escuchabamos decir el domingo de Ramos; y también: “Padre mío, si es posible aparta de mí este cáliz…” Jesús no quería morir, amaba la vida. Una tristeza como la de María, la cual sintió que una espada le atravesaba el alma, cuando estaba frente a la cruz; una tristeza semejante a la de tantas familias, víctimas de la violen…

Seminarista rapito e ucciso nella Settimana Santa

Immagine
 MESSICO, Chihuahua (Agenzia Fides) – “La comunità ecclesiale dell'Arcidiocesi di Chihuahua, attraverso il nostro Vescovo, Mons. Constancio Miranda Weckmann, comunica con profondo rammarico la morte del nostro fratello in Cristo, Samuel Gustavo Gómez Veleta, alunno del Seminario Arcivescovile di Chihuahua”. E’ quanto si legge nel comunicato inviato all’Agenzia Fides dall'arcidiocesi, che prosegue: “Samuel Gustavo si trovava nel comune di Aldama, nella comunità in cui ha prestava il suo servizio missionario, egli apparteneva alla Parrocchia di San Girolamo.
Il Seminario arcivescovile di Chihuahua ogni anno, in occasione delle celebrazioni della Settimana Santa, invia i seminaristi come missionari nelle diverse comunità rurali. Si tratta di una rilevante esperienza educativa e spirituale, che serve a rafforzare la vocazione al sacerdozio ministeriale di ciascuno dei nostri studenti”.
Samuel Gustavo Gómez Veleta, 21 anni, nativo della città di Chihuahua, era cresciuto nella Parr…

P. Szmydki, OMI, Segretario generale della Pontificia Opera della Propagazione della Fede

Immagine
 VATICANO, Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, il 3 aprile 2014 ha nominato p. Ryszard Szmydki, dei Missionari Oblati di Maria Immacolata (OMI), Segretario generale della Pontificia Opera della Propagazione della Fede.
P. Szmydki è nato il 26 aprile 1951 a Tarebiski, in Polonia. Nel 1970 è entrato nella Congregazione dei Missionari Oblati di Maria Immacolata. Nel periodo della sua formazione ha trascorso due anni in Camerun. E’ stato ordinato sacerdote il 2 luglio 1978. Successivamente ha conseguito la Licenza in Teologia dogmatica presso la Pontificia Università Urbaniana, ed il Dottorato presso l’Università cattolica di Lublino, dove ha insegnato per molti anni. Nei capitoli generali OMI del 1992 e del 1998 è stato eletto Assistente generale incaricato delle missioni. Nel 2005, rientrato in Polonia, fu nominato Vicario provinciale per le missioni. Nel 2010 è stato eletto Superiore della Pro…

Grande gioia per 60 battesimi nella notte di Pasqua

Immagine
 NEPAL, Kathmandu (Agenzia Fides) – “Ci stiamo preparando in un clima di grande attesa e grande gioia a celebrare la Risurrezione di nostro Signore. Per la nostra piccola comunità cattolica questa è la festa più grande, e anche quest'anno un buon numero di persone, circa 60 in tutto il Nepal, riceveranno il Battesimo la notte di Pasqua”: è quanto riferisce, in un colloquio con l’Agenzia Fides, p. Pius Perumana, pro-Vicario Apostolico del Nepal.
“I catecumeni hanno vissuto un tempo di grandi aspettative per il giorno in cui diventeranno membri a pieno titolo della Chiesa. Si sono preparati alla Pasqua con forti momenti di penitenza, digiuno e preghiera nel periodo della Quaresima” prosegue. “In tutte le parrocchie della valle di Kathmandu abbiamo vissuto un cammino Quaresimale inteso e profondo, con momenti di ritiro spirituale significativi e con iniziative di solidarietà e aiuto dei più poveri” spiega.
La Pasqua in Nepal è un momento di grande gioia e anche di “testimonianza pub…

“La situazione del paese non dipende solo da un problema politico” afferma Mons. Parra Sandoval

Immagine
 VENEZUELA, Ciudad Guayana (Agenzia Fides) – "Per me la situazione del paese non dipende solo da un problema politico, ma da altri elementi che hanno radici profonde nella società. La famiglia per esempio, ogni giorno è sempre più disintegrata, e nelle famiglie dove c'è violenza i bambini imparano ad essere violenti, e quando crescono continueranno ad essere violenti. Una famiglia in cui mancano i genitori, comincia a sgretolarsi, e allo stesso modo la società. C'è una profonda crisi della famiglia e della fede. A noi ci deve unire la fede come famiglia, perché siamo figli di Dio. Così non dobbiamo aggredire l'altro o odiarlo perché la pensiamo in modo diverso, ma ci dobbiamo rispettare a vicenda": sono le parole del Vescovo della diocesi di Ciudad Guayana, Sua Ecc. Mons. Mariano José Parra Sandoval, riportate nella nota inviata all’Agenzia Fides.
Mons. Parra Sandoval, intervistato dalla stampa locale in occasione della Settimana Santa, è stato invitato ad espr…

I piccoli produttori di ananas si affacciano sul mercato nazionale con il sostegno della Caritas

Immagine
 PERU’, Satipo (Agenzia Fides) – Con il sostegno della Caritas-Perù, i piccoli produttori di ananas di Satipo, nella foresta peruviana, sono riusciti a fare un passo avanti verso il mercato nazionale ed internazionale. Si tratta di “Agroideas”, una iniziativa statale che promuove attività sostenibili nel settore della vendita di generi alimentari. Nell’ambito del programma, è stato ottenuto un finanziamento per migliorare la produzione di succo e polpa di ananas, attualmente 480 tonnellate l'anno, con l’obiettivo di raggiungere le 720 tonnellate, destinate al mercato nazionale ed internazionale.
La nota inviata all’Agenzia Fides riferisce che per la Caritas-Perù costituisce un grande successo il fatto che i piccoli produttori siano inseriti in un mercato molto competitivo con un prodotto di qualità. Caritas-Perù ha iniziato questo lavoro nel 2002 e, dopo aver migliorato la produzione, nel 2007 ha introdotto altre varietà di ananas, concentrandosi sulla qualità. Le condizioni cl…

Appello per chiarire l'omicidio di un dipendente di Radio Progreso, emittente dei gesuiti

Immagine
 HONDURAS, Yoro (Agenzia Fides) – Un'altra persona che lavora nei media popolari è stata assassinata in Honduras: si tratta di Carlos Hilario Mejia Orellana, responsabile marketing e vendite di “Radio Progreso”, emittente dei gesuiti, e membro dell’Equipe di Riflessione, Investigazione e Comunicazione (ERIC) della Compagnia di Gesù in Honduras. L’uomo è stato accoltellato a morte venerdì 11 aprile nella sua abitazione nella città di Progreso, dipartimento di Yoro, al nord del paese, nonostante godesse di misure di protezione individuale assegnategli dalla Commissione Inter-Americana dei Diritti Umani già dal 2009.
“Questo atto criminale contro il nostro compagno di squadra Carlos Mejía Orellana – afferma nella comunicazione pervenuta a Fides il sacerdote gesuita Ismael Moreno, dirigente della radio e membro anche lui dell’ERIC - è un colpo contro il nostro lavoro, contro la nostra istituzione e quindi dobbiamo denunciare questo fatto, perché viola il lavoro della comunicazione, …

Messaggio di Pasqua del Patriarca caldeo Sako, con un pensiero alle elezioni

Immagine
 IRAQ, Baghdad (Agenzia Fides) - “Auguro che le celebrazioni della Santa Pasqua, Pasqua di Resurrezione e di vita nuova, mettano fine alla sofferenza del nostro popolo”. E’ questo l’auspicio conclusivo contenuto nel messaggio per la Pasqua diffuso dal Patriarca di Babilonia dei Caldei, Louis Raphael I Sako. “Nonostante la preoccupante situazione in cui viviamo in Iraq” sottolinea il Patriarca caldeo nel messaggio pervenuto all’Agenzia Fides, le celebrazioni della Settimana Santa “rendono viva la nostra memoria cristiana e ci donano una speranza viva. Gesù è il cuore di questi avvenimenti, il suo corpo distrutto e poi risorto è la forza che ci spinge verso la vita nuova. Anche nei momenti bui, la sua risurrezione sorge come il sole su di noi e sull’umanità”.
S. B. Sako invita tutti a far tesoro della Settimana Santa e del tempo pasquale per “esaminare la nostra vita e scoprire ciò che ci chiede il festeggiato, che è Cristo”, a “incontrarci nelle nostre chiese e case per festeggiare, …

“Garantire la sicurezza nel rispetto dei diritti umani” chiede il Cardinale Njue

Immagine
 KENYA, Nairobi (Agenzia Fides) - Coniugare le esigenze di sicurezza con il rispetto dei diritti umani, senza discriminazione di religione, tribù o etnia. È quanto hanno chiesto le principali confessioni cristiane del Kenya per bocca del Cardinale John Njue, Arcivescovo di Nairobi, nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella chiesa di Tutti i Santi della capitale keniana, rivolgendo un messaggio comune ai fedeli per la Pasqua.
In Kenya dopo gli ultimi attentati attribuiti agli Shabaab somali, le forze di sicurezza hanno varato una vasta campagna di ricerca dei sospettati, che ha sollevato critiche e preoccupazioni da parte di diverse agenzie umanitarie per il timore di discriminazioni nei confronti dei rifugiati e dei cittadini di origine somala. Dal 4 aprile ben 4.000 persone sono state arrestate in tutto il Kenya e in particolare nel quartiere somalo di Nairobi, Eastleigh. Dopo essere stati detenuti in centri di polizia o negli stadi per essere identificati e interrogati, un…

Solidarietà con la popolazione di Valparaiso dopo il tragico incendio: appello del Card.Ezzati

Immagine
 CILE, Santiago (Agenzia Fides) – Un appello alla solidarietà con le vittime del terremoto nel nord del paese e per il recente incendio scoppiato a Valparaiso che finora ha causato 12 morti e migliaia di senzatetto è stato lanciato dal Card. Ricardo Ezzati, Arcivescovo di Santiago, "all'inizio della Settimana Santa, nella Domenica delle Palme” come riferisce la nota inviata all’Agenzia Fides dalla Conferenza Episcopale del Cile.
"Questa Pasqua ci troviamo di fronte a tanto dolore - ha detto il Cardinale -. Qualche settimana fa abbiamo visto i fratelli del nord subire gli effetti del terremoto e ieri siamo stati tutti profondamente toccati nel cuore al vedere il disastro lasciato dal fuoco che ha colpito molte famiglie e ha lasciato diversi morti a Valparaiso".
“Si tratta del peggiore incendio nella storia di Valparaiso” ha detto alla stampa la Presidente del Cile, Michelle Bachelet, commentando l’incendio iniziato nel tardo pomeriggio di sabato 12 aprile che in poc…

Il Card. Urosa invita a cercare ogni strada per risolvere i gravi problemi del paese, causa del malessere generale

Immagine
 VENEZUELA, Caracas (Agenzia Fides) – Il Cardinale Jorge Urosa Sabino, Arcivescovo di Caracas, durante una intervista trasmessa dalla televisione nazionale domenica 13 aprile, ha detto di essere "molto triste per la violenza mai vista prima da parte delle forze di sicurezza" durante le proteste che hanno avuto luogo nelle ultime settimane. Ha anche messo in dubbio la validità del socialismo come sistema politico e ha chiesto di risolvere i problemi economici, che sono la causa delle manifestazioni che hanno portato solo di recente al dialogo tra governo e opposizione.
Sulla presunta "cubanizzazione del paese", ha dichiarato: "Ci vogliono portare verso quel sistema, ma noi diciamo che non è corretto, perché quella proposta è stata già respinta dalla popolazione attraverso il referendum consultivo". Il Cardinale ha sottolineato inoltre che la Chiesa non cerca lo scontro, ma di risolvere i problemi, "e se andiamo fuori strada bisogna farlo notare&quo…

Attentato ad Abuja: “Sono poveri lavoratori le vittime dell’alleanza tra Boko Haram e Al Qaida” dice un sacerdote

Immagine
 NIGERIA, Abuja (Agenzia Fides) - Due forti esplosioni avvenute questa mattina nella stazione dei bus del Nyanya Motor Park nella capitale della Nigeria, Abuja, hanno provocato diverse decine di morti, si parla di oltre duecento. Le autorità non hanno ancora diffuso comunque un bilancio ufficiale dell’esplosione che ha coinvolto decine di autoveicoli. “Il luogo dove è stato perpetrato l’attentato di oggi è uno dei maggiori sobborghi di Abuja e si trova a 15-20 km dal centro di Abuja” dice all’Agenzia Fides p. Patrick Tor Alumuku, Direttore delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi di Abuja. “La stazione dei bus colpita dall’esplosione è utilizzata abitualmente da un gran numero di pendolari per recarsi al lavoro nel centro della capitale. Le vittime sono dunque persone normali, appartenenti alla classe lavorativa, che si stavano recando al proprio posto di lavoro”.
“Le autorità non hanno ancora confermato che si sia trattato di un attentato di Boko Haram, ma le modalità del crimi…

Il direttore della Caritas: tra i profughi aumenta il numero dei cristiani

Immagine
 GIORDANIA, Amman (Agenzia Fides) - Tra i profughi siriani rifugiati in Giordania i cristiani “sono in continuo aumento e si preparano a vivere una Pasqua segnata per loro dallo sconforto e dalla stanchezza spirituale”. Lo riferisce all'Agenzia Fides Wael Suleiman, direttore di Caritas Giordania. “Avevamo pensato di far celebrare delle liturgie per i rifugiati siriani di fede cattolica” spiega Suleiman, “ma ci siamo accorti che non c'era tra loro la disposizione d'animo adeguata. Preferiscono partecipare alle celebrazioni nelle parrocchie della Giordania, in mezzo ai fedeli di qui. Sono stanchi, rassegnati, e non sono interessati a celebrazioni e liturgie riservate a loro, che li richiamerebbero alla loro condizione di sfollati e alle sofferenze che hanno vissuto. Attendono con speranza, questo sì, l'arrivo in Giordania di Papa Francesco. Nel programma della visita papale è previsto che il Papa incontri alcuni di loro a Betania, oltre il Giordano, vicino al luogo …

Processo ad Asia Bibi “rinviato a data da destinarsi”: è giallo

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Si infittisce il giallo dei continui rinvii del processo di appello per Asia Bibi. Come anticipato dall’Agenzia Fides (vedi 12/4/2014), questa mattina l’amministrazione dell’Alta Corte di Lahore ha comunicato che il caso – l’unico di un corpus di processi in lavorazione – è stato rinviato “a data da destinarsi”. La tattica dei continui rinvii (il quarto in due mesi) costituisce “una lesione delle prerogative di giustizia per una cittadina pakistana, come è Asia”, nota a Fides l’avvocato di Asia, il cristiano Naeem Shakir. L’avvocato aveva spiegato a Fides che, dopo il trasferimento di uno dei giudici, il caso di Asia era passato a un altro collegio, poi a un terzo. Il fatto è che “l’intero corpus dei processi che era appannaggio del primo collegio ora è in mano a nuovi giudici, e le udienze sono fissate tutte, tranne quelle per il processo ad Asia Bibi”. L’amministrazione della Corte ha riferito che, per il caso di Asia, si dovrà aspettare il rie…

La scomparsa del Patriarca emerito caldeo Emmanuel III Delly. Il ricordo del Patriarca Sako

Immagine
  IRAQ, Baghdad (Agenzia Fides) – Il Cardinale Emmanuel III Delly, Patriarca emerito di Babilonia dei Caldei, è morto nelle scorse ore in un ospedale di San Diego (California). Aveva 87 anni. Ne danno notizia fonti della Chiesa caldea. “Il Cardinale Delly” dichiara all'Agenzia Fides l'attuale Patriarca caldeo, Louis Raphael I Sako, “ha servito la Chiesa caldea per più di 60 anni con dedizione, prima come sacerdote, poi come Vescovo e come Patriarca. Ha attraversato periodi molto difficili, da quello seguito alla rivoluzione del 1958 fino alle guerre degli ultimi decenni e alla persecuzione dei cristiani seguita all'invasione degli Usa. In tutto questo tempo è rimasto fedele alla patria e al suo popolo, non ha abbandonato il suo gregge, è rimasto con i suoi fedeli pregando, aiutando, incoraggiando. In questo si è visto il suo animo di pastore”.
Nei prossimi giorni una solenne messa di suffragio del Cardinale Delly verrà celebrata anche nella Cattedrale caldea di San Giu…

Depositato all’Alta Corte l’appello per i cristiani condannati a morte per “blasfemia via sms”

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Gli avvocati di Shafqat Emmanuel e Shagufta Kasuar, la coppia di coniugi cristiani condannati a morte per “blasfemia via sms” con un verdetto emesso il 4 aprile scorso da un tribunale di primo grado (vedi Fides 7/4/2014), hanno depositato il ricorso in appello all’Alta Corte di Lahore. Lo comunica a Fides l’Ong “World Vision in Progress” (WVIP) che, insieme con dei partner internazionali, sta seguendo il caso garantendo assistenza legale e prendendosi cura dei 4 figli dei coniugi, in carcere dal luglio 2013. I due, notano a Fides gli avvocati, sono analfabeti e del tutto ingnari di come questa assurda accusa possa aver stravolto la vita della famiglia.
L’Ong informa che i due avvocati cristiani Nadeem Hassain e Eric John, difensori della coppia, sono stati ripetutamente minacciati per scoraggiarli dal seguire il processo. “Anche il giudice che ha emesso la sentenza in primo grado è stato vittima di pressioni e intimidazioni di estremisti islamici…

“Le violenze contro i cristiani derivano dall’estremismo religioso ma anche da tensioni economiche” dicono i Vescovi

Immagine
 TANZANIA, Roma (Agenzia Fides) - “Ci sono estremisti musulmani che vorrebbero eliminare i cristiani dalla società perché pensano che l’unica religione in Tanzania debba essere quella islamica” denuncia all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Tarcisius Ngalalekumwta, Vescovo di Iringa e Presidente della Conferenza Episcopale della Tanzania, che si trova a Roma per la visita Ad Limina Apostolorum. “Naturalmente queste sono posizioni estreme, che non riflettono l’opinione della maggioranza dei musulmani locali. Tra questi, anzi, ci sono importanti esponenti con i quali è possibile entrare in dialogo di pace” precisa il Presule.
I Vescovi hanno denunciato in più occasioni violenze e intimidazioni contro i cristiani in Tanzania (vedi Fides 22/5/2013). Le tensioni più gravi si sono avute nell’isola di Zanzibar, dove si sono verificati negli ultimi anni assalti a sacerdoti e a luoghi di culto cristiani (vedi Fides 28/2/2014).
“La situazione nell’isola al momento è calma, anche perché l’attenzio…

Dopo gli scontri, il presidente Morales cambia il ministro e incontra i minatori

Immagine
 BOLIVIA, La Paz (Agenzia Fides) – L'approvazione della nuova legge sull’attività mineraria in Bolivia, la scorsa settimana, ha innescato le proteste sociali dei minatori in cui ci sono stati 3 morti e un centinaio di feriti tra manifestanti e forze dell’ordine. Domenica 6 aprile l'Arcivescovo di Santa Cruz, Sua Ecc. Mons. Sergio Gualberti, aveva invitato governo e leader delle cooperative dei minatori ad agire con saggezza e discernimento, abbandonando lo scontro per evitare ulteriori morti. Mons. Gualberti aveva citato tra l’altro il recente messaggio della Conferenza Episcopale della Bolivia (CEB), in cui si afferma: "la nostra società ha bisogno di abbandonare la crescente e sempre più evidente corruzione nell'amministrazione della giustizia, che danneggia la coesione sociale e genera insicurezza".
I minatori, dopo l'intervento dell’Arcivescovo e vista la possibilità ventilata di incontrare il Presidente Morales, avevano sospeso le manifestazioni. Ieri,…

Ogni anno mille ragazze cristiane e indù rapite e costrette a nozze islamiche: nuovo rapporto

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Ogni anno circa mille ragazze delle minoranze religiose cristiane e indù vengono rapite, convertite e costrette a nozze islamiche: è lo sconcertante fenomeno che si riscontra nella società pakistana. Un nuovo rapporto inviato all’Agenzia Fides, elaborato dal “Movimento per la Solidarietà e la Pace” – coalizione di Ong, associazioni ed enti fra i quali la Commissione “Giustizia e Pace” dei Vescovi pakistani – conferma le cifre diffuse negli anni scorsi dall’Agenzia Fides: secondo le stime, 700 casi l’anno riguardano donne cristiane, 300 ragazze indù. E se questi sono i casi censiti ufficialmente, “l’autentica portata del problema è probabilmente molto più ampia, dato che molti sono i casi non denunciati” spiega il Rapporto, inviato a Fides, dal titolo: “Forced marriages and forced conversions in the Christian community of Pakistan”.
Il testo illustra casi esemplari di donne cristiane soprattutto in Punjab e di donne indù in Sindh. Si tratta di ra…

Giochi, film, canti e preghiere per preparare alla Pasqua gli studenti delle scuole cattoliche

Immagine
 TERRA SANTA, Nazareth (Agenzia Fides) - Sono più di 3200 i bambini e i giovani studenti delle scuole cattoliche di Galilea che prenderanno parte agli incontri di preparazione alla Pasqua organizzati durante la Quaresima presso il Centro internazionale Maria di Nazareth, a 50 metri dalla Basilica dell'Annunciazione. Arrivano dalla stessa Nazareth, da Cana, da Haifa, da Ramleh, da Eilabun e da tutti gli altri villaggi e città dove le scuole cattoliche svolgono con spirito di servizio evangelico la loro discreta e preziosa missione educativa. Ogni mattina, dai 100 ai 200 giovani allievi vengono coinvolti nella scoperta di una parte del percorso multimediale proposto dal Centro, con la visione di un film sulla Passione e la Resurrezione di Gesù e la partecipazione a canti, lezioni e momenti di preghiera. Fanno parte del singolare metodo di catechesi anche alcuni giochi multimediali focalizzati sulla conoscenza della Bibbia. Il progetto, descritto dai media ufficiali del Patriarcat…

La Chiesa invita alla solidarietà con le vittime delle piogge, Neuquén la zona più colpita

Immagine
 ARGENTINA, Neuquén (Agenzia Fides) – "A causa dell'emergenza climatica che vive la città di Neuquén in seguito alle pesanti piogge degli ultimi giorni, molte famiglie dei nostri quartieri hanno dovuto essere sfollate e molti altri hanno subito gravi danni alle loro case" ha detto il Vescovo di Neuquén (circa 1000 km a sud di Buenos Aires), Sua Ecc. Mons. Virginio Domingo Bressanelli, S.C.I, in un comunicato pervenuto all’Agenzia Fides. Il Vescovo esprime la sua solidarietà alle famiglie colpite dai violenti temporali che hanno investito la provincia e invita le parrocchie a coordinare gli sforzi per gli aiuti.
Sebbene la situazione meteorologica sembra dare una tregua, alcuni media locali hanno fatto un primo bilancio: solo nella provincia di Neuquén risultano più di 1.500 persone evacuate, più di 3.000 in tutto il paese. Neuquén è comunque la zona più colpita, dove ancora non sono state ripristinate le strade di collegamento con i piccoli paesini vicini. Nella provin…

Sei bambini su 10 vivono in povertà, allo studio leggi per il rispetto dei diritti dei minori

Immagine
 MESSICO, Morelia (Agenzia Fides) - In Messico sei bambini su 10 vivono in condizioni di povertà, 3 milioni non frequentano le scuole, 96 mila vivono per la strada e 3 milioni lavorano. Inoltre ci sono anche circa 16 mila minori migranti non accompagnati. Per far fronte a questo fenomeno, secondo le informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, la Commissione per la tutela dei Diritti dell’Infanzia si è impegnata a rivedere la Legge Generale per le Garanzie di Bambine, Bambini e Adolescenti, al fine di tutelarne i diritti. Si tratta di una iniziativa che le autorità locali hanno discusso con diverse organizzazioni della società civile e istituzioni legate alla salvaguardia dell’infanzia. Tutti concordano sulla necessità di leggi più forti, in grado di consentire ai minori di vivere in condizioni migliori. Nel Paese latinoamericano esistono diverse realtà e problematiche da tenere presenti, come quelle dei bambini profughi, delle gravidanze precoci, di violenze, morti materno-infantili, …

Rispetto dei diritti umani per le vittime delle mine antiuomo

Immagine
 COLOMBIA, Medellín (Agenzia Fides) – La Colombia è il secondo Paese del mondo dove esiste il maggior numero di mine antiuomo. Nonostante il dipartimento di Huila non sia quello con più mine, in meno di 15 anni sono state registrate 224 vittime. Nel corso della conferenza mondiale appena conclusa a Medellín sui diritti delle vittime delle mine anti uomo è stato espressamente richiesto che il tema rientri nell’agenda dei diritti umani e che le comunità di persone rimaste disabili uniscano i propri sforzi contro la discriminazione. In molti Paesi i centri di riabilitazione e di sostegno psicologico si trovano nelle grandi città mentre la maggior parte delle persone colpite vivono nelle regioni rurali. Occorrono servizi sanitari e psicologici, la creazione di reti di collegamento tra i sopravvissuti affinchè possano condividere esperienze e iniziative. Secondo la ong internazionale Landmine and Cluster Munition Monitor, i Paesi più colpiti dal fenomeno sono Afganistan, Colombia e Camb…

CIMI consegna al Papa un documento sulla sofferenza dei popoli indigeni dell’Amazzonia

Immagine
 BRASILE, Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Il Presidente del Consiglio Indigenista Missionario (CIMI), il Vescovo della Prelatura di Xingu (nella zona di Para, Brasile), Sua Ecc. Mons. Erwin Kräutler, C.Pp.S., ha consegnato nelle mani di Papa Francesco un documento sulle violazioni dei diritti degli indigeni in Brasile. L’incontro è avvenuto venerdì 4 aprile. Era presente anche il Consigliere teologico del CIMI, Paulo Suess.
Secondo la nota del CIMI inviata all’Agenzia Fides, sono stati presentati al Papa i casi di violenza di cui sono oggetto i popoli indigeni. "Gruppi politici ed economici legati all'industria agroalimentare, mineraria e delle costruzioni, con il sostegno e la partecipazione del governo brasiliano, tentano di revocare i diritti territoriali dei popoli indigeni" spiega un passaggio del documento consegnato al Santo Padre.
Il Cimi ha riferito a Fides che solo nel territorio abitato dai popoli indigeni Guarani e Kaiowá, nel Mato Grosso do Sul (Bras…

Nessun contatto con i rapitori, si rafforza la pista Boko Haram, si sospettano complicità locali

Immagine
 CAMERUN, Yaoundé (Agenzia Fides) - “Fino a questo momento non è giunta alcuna richiesta da parte dei rapitori dei due sacerdoti Fidei Donum italiani e della religiosa canadese” dicono all’Agenzia Fides fonti della Chiesa del Camerun. “Siamo in contatto con le autorità che stanno facendo il possibile per ritrovare i religiosi”.
Don Gianantonio Allegri, don Giampaolo Marta e suor Gilberte Bussier, sono stati rapiti nella notte tra il 4 e il 5 aprile nella diocesi di Maroua-Mokolo, nel nord del Camerun (vedi Fides 5/4/2014). Proprio sabato sono state annunciate le dimissioni del Vescovo di Maroua-Mokolo, per limiti di età, e nominato il suo successore. “Vista la vicinanza dell’area del rapimento alla frontiera con la Nigeria - dicono le fonti di Fides che desiderano rimanere anonime per motivi di sicurezza - si rafforza il sospetto che i rapitori siano membri della setta islamica nigeriana Boko Haram. Non appena è giunta la notizia del rapimento, sono state prese disposizioni per raffo…

Lega caldea: aperta la discussione su statuti e organizzazione interna

Immagine
  IRAQ, Baghdad (Agenzia Fides) – Sarà un'aggregazione internazionale laica, si occuperà delle problematiche politiche e sociali che riguardano le comunità cristiane caldee in tutto il mondo e raccoglierà in particolare “professionisti, intellettuali ed esperti competenti nelle varie discipline”. É questo il profilo potenziale della Lega caldea, l'associazione in via di formazione che dovrebbe costituirsi nei prossimi mesi per rappresentare in maniera coordinata e organica le istanze della comunità caldea nella società civile a livello locale e globale.
Nei giorni scorsi un documento di lavoro in cui sono definiti il profilo, gli scopi e la struttura dell'associazione è stato pubblicato sui media ufficiali del Patriarcato caldeo. “Si tratta per ora di uno strumento di lavoro” spiega all'Agenzia Fides il Vescovo ausiliare di Babilonia dei caldei, Saad Sirop, “sul quale vogliamo aprire il confronto e raccogliere le opinioni provenienti dalle comunità caldee in Iraq …

Battaglia legale dopo la condanna a morte di una coppia di cristiani per SMS blasfemi

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Nuove condanne a morte per blasfemia e nuove battaglie legali toccano la comunità cristiana in Pakistan: una coppia di cristiani, lui disabile, lei cameriera, entrambi analfabeti, sono stati condannati a morte il 4 aprile per supposta “blasfemia via sms”. I due erano stati arrestati a Gojra nel luglio 2013 (vedi Fides 23/7/2013). La condanna – che giunge dopo quella dei giorni scorsi di Sawan Masih – ha generato sconcerto e amarezza nella comunità cristiana, mentre gli avvocati hanno già annunciato che presenteranno appello contro il verdetto.
P. Aloysius Roy, Superiore della provincia pakistana dei missionari Oblati di Maria Immacolata (OMI), commenta a Fides: “Siamo seriamente preoccupati. Casi come questi sono frequenti e provocano grande sofferenza. Continuiamo a pregare, mentre la questione resta senza soluzione. Manifestiamo solidarietà con gli accusati, ma i cristiani mantengono un profilo basso, in quanto la vita è piena di difficoltà e …

“Senza libertà di stampa non c’è democrazia”: dalla Colombia carta per i giornali del Venezuela

Immagine
 COLOMBIA, Cartagena (Agenzia Fides) – Portando sulle fiancate dei cartelloni con scritto "Tutti siamo Venezuela" e "Senza libertà di stampa non c'è democrazia", ieri sono partiti dal porto di Cartagena de Indias (Colombia) due camion con rimorchio che portano 52 tonnellate di carta da giornale diretti verso il Venezuela. Lo scopo del viaggio è aiutare i giornali venezuelani che stanno attraversando una profonda crisi, dovuta alla difficoltà di importare la carta necessaria per le loro pubblicazioni (vedi Fides 24/01/2014), con conseguente riduzione delle pagine dei giornali o addirittura la loro chiusura.
Secondo le informazioni inviate all’Agenzia Fides da una fonte locale, l’iniziativa è stata promossa dal Consiglio di amministrazione dell’Associazione colombiana Editori di Giornali e Media (Andiarios). Nora Sanin, direttrice esecutiva di Andiarios, prevede che la consegna della carta ai quotidiani “El Impulso”, “El Nuevo Pais” e “El Nacional” non troverà …

Questa settimana la data dell’incontro tra Governo e Vescovi

Immagine
NICARAGUA, Masaya (Agenzia Fides) – "Noi Vescovi della Conferenza Episcopale del Nicaragua stiamo raccogliendo le proposte della popolazione per elaborare un'agenda in vista del primo incontro con il governo" ha detto domenica 30 marzo, a Masaya, il Cardinale Leopoldo Brenes, Arcivescovo di Managua. Secondo la nota inviata a Fides, il Cardinale ha annunciato che questa settimana si definirà la data della riunione fra governo e rappresentanti della Chiesa cattolica. "Ci dovremmo incontrare prima di andare dal Presidente Daniel Ortega, per mettere in ordine i nostri problemi, le proposte. Forse si farà anche una programmazione, perché sappiamo che è difficile fare un unico incontro, penso che saranno molti incontri" ha detto ancora il Porporato.
Il Card. Brenes ha ribadito che “solo attraverso il dialogo si può andare avanti e costruire un paese, nello sviluppo e nella fraternità. Nel dialogo le parti presentano i loro punti di vista, non si tratta di imporre una …

Epidemia di ebola senza precedenti

Immagine
 GUINEA, Conakry (Agenzia Fides) – L'epidemia di ebola si sta diffondendo in diverse aree della Guinea, ha raggiunto la capitale Conakry e sta assumendo una dimensione senza precedenti (vedi Agenzia Fides 29/3/2014). Con otto casi confermati nella capitale, l’ong Medici Senza Frontiere (MSF) continua a rafforzare le sue équipe e, per la fine della settimana, sono previsti circa sessanta operatori internazionali con esperienza di febbre emorragica tra Conakry e la zona sud-est del Paese. Tra gli operatori sul campo ci sono dottori, infermieri, epidemiologi, esperti di acqua e servizi igienico-sanitari e antropologi. Inoltre, più di 40 tonnellate di materiali sono state inviate nel Paese per cercare di arginare la diffusione della malattia. “MSF è intervenuta durante quasi tutte le epidemie di ebola degli ultimi anni, ma erano molto più contenute geograficamente e riguardavano aree più remote. Questa diffusione è preoccupante, perché complicherà di molto il compito delle organizza…

Scritte blasfeme al Monastero Deir Rafat

Immagine
 ISRAELE, Beit Shemesh (Agenzia Fides) – Nelle prime ore di oggi, martedì 1 aprile, due ignoti vandali hanno tracciato scritte blasfeme sulle mura di due case appartenenti al Monastero cattolico latino di Deir Rafat, presso la città di Beit Shemesh, nel centro di Israele. Le suore del monastero, appartenenti alla Famiglia monastica di Betlemme, dell'Assunzione della Vergine Maria e di San Bruno, confermano all'Agenzia Fides che tra le scritte tracciate in ebraico, alcune esprimono “frasi blasfeme contro Gesù e la Vergine Maria”. Altre scritte invocano “vendetta” e accusano di “nazismo” la Germania e gli Stati Uniti. Anche alcune auto parcheggiate nella zona sono state vandalizzate e hanno avuto le gomme squarciate.
Il vandalismo subito dal Monastero di Deir Rafat rappresenta l'ennesimo episodio di una serie di atti intimidatori compiuti a danno di monasteri cristiani a partire dal febbraio 2012. In più occasioni, siglandosi con la formula “il prezzo da pagare”, gruppi …

Un “aborto per la giustizia”: ricorso in appello dopo la condanna a morte di Sawan Masih

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Viene depositata in questi giorni all’Alta Corte di Lahore la domanda di ricorso in appello contro il verdetto di condanna per il 26enne cristiano Sawan Masih, condannato a morte per blasfemia il 27 marzo. Come riferito a Fides, il collegio difensivo ha sette giorni dal verdetto di primo grado per inoltrare l’appello, e lo sta redigendo per presentarlo. Sawan Masih è stato condannato sulla base della falsa accusa di aver insultato il profeta Maometto, nel corso della conversazione con un suo amico musulmano l’8 marzo 2013 (vedi Fides 28/3/2014).
Il caso continua a suscitare reazioni della politica e della società civile in Pakistan: in una nota inviata a Fides, la “Commissione diritti umani del Pakistan” (HRCP), nota Ong diffusa nel paese a livello capillare, ha espresso allarme per “la nuova ondata di intolleranza”, citando episodi come l’aggressione al giornalista Raza Rumi a Lahore, gli attacchi a templi indù in Sindh e la condanna e morte del…