Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

Tutto cominciò a Petrópolis

Immagine
La teologia del popolo in Argentina
Tutto cominciò a Petrópolis
di Juan Carlos Scannone
Sebbene si possa parlare di una teologia argentina prima del concilio Vaticano II, non concentrerò la mia attenzione su di essa, ma su quella postconciliare. Durante il concilio accaddero due fatti importanti: l’incontro a Roma, per quell’occasione, di esperti conciliari provenienti da diversi Paesi latinoamericani e la loro conoscenza reciproca; tra questi c’era l’argentino Lucio Gera; l’incontro di teologi — e non meno importanti di quegli esperti — nella Facoltà francescana di Petrópolis in Brasile, nel 1964, che aveva tra i suoi obiettivi l’esame dal punto di vista teologico della problematica della Chiesa latinoamericana. Tra i pionieri che vi parteciparono il peruviano Gustavo Gutiérrez, l’uruguaiano Juan Luis Segundo e il già ricordato Lucio Gera.

Ebbene, già nel 1968, prima di Medellín, Gutiérrez aveva tenuto una conferenza dal titolo: «Verso una teologia della liberazione», dando così un …

Perspectivas Eclesiologicas de la Teologia del Pueblo en la Argentina

Immagine
PERSPECTIVAS ECLESIOLÓGICAS
DE LA "TEOLOGÍA DEL PUEBLO" EN LA ARGENTINA
Juan Carlos Scannone S.I.
Introducción
Para algunos el acta de bautismo de la teología propiamente latinoamericana fue el Concilio Vaticano II. Pues desde entonces se planteó, por ejemplo en la reunión realizada en Petrópolis (Brasil) en 1964, un pensamiento teológico específicamente enfocado desde y para América Latina(1). De esa reunión participaron varios expertos latinoamericanos del Concilio, que luego harían historia en la teología de nuestro Continente, entre ellos: Gustavo Gutiérrez, Juan Luis Segundo y el argentino Lucio Gera. Éste sería más tarde la figura más importante de la "teología del pueblo", de la cultura y de la religiosidad popular, según se fue elaborando en la Argentina. Precisamente la reflexión teológica sobre la relación del Pueblo de Dios con los pueblos (especialmente latinoamericanos y argentino), su cultura y su religión, ha dado importantes aportaciones argentinas a la…

Missile su una chiesa armena di Aleppo durante la messa

Immagine
 SIRIA, Aleppo (Agenzia Fides) – La chiesa armeno-cattolica della Santissima Trinità ad Aleppo è stata colpita da un razzo mentre all'interno i fedeli partecipavano alla messa quotidiana. L'attacco ha danneggiato la cupola e infranto le vetrate, ma non ha provocato danni a persone. Lo conferma all'Agenzia Fides il sacerdote armeno cattolico Joseph Bazuzu, parroco della chiesa colpita. “Lunedì pomeriggio” racconta padre Joseph, “numerosi missili sono caduti sul quartiere di al-Meydan. Uno ha colpito e danneggiato la cupola della nostra chiesa, mentre all'interno era in corso la liturgia eucaristica. Grazie a Dio nessuno si è fatto male. E il giorno dopo, a messa, i fedeli presenti erano ancora più numerosi. Dopo tanti anni di violenze, la paura, è diventata un sentimento che accompagna ogni giornata. Le persone convivono con la paura”.
Il lancio di missili ha devastato alcune case nell'area circostante la chiesa, abitata quasi esclusivamente da armeni. “Prima dell…

Il Cardinale Onaiyekan: “Boko Haram fenomeno anomalo, che non riflette i veri rapporti inter-religiosi all’interno della Nigeria”

Immagine
 NIGERIA, Abuja (Agenzia Fides) - La Nigeria è “la più grande nazione islamo-cristiana del mondo” dove le due maggiori religioni del Paese vivono in armonia tra loro e con i fedeli di altre religioni. Lo ha dichiarato il Cardinale John Olorunfemi Onaiyekan, Arcivescovo di Abuja, in una relazione presentata alla giornata di studio sulla libertà religiosa organizzata dalla Conferenza Episcopale Tedesca, tenutasi di recente a Muenster.
Di conseguenza, sottolinea il Cardinale Onaiyekan, la setta islamista Boko Haram è un fenomeno anomalo nel contesto socio-religioso nigeriano che non riflette la vera natura delle relazioni tra le fedi cristiana e musulmana del Paese. “A causa degli scontri etno-religiosi si ha la tendenza a sottovalutare il fatto molto importante che, nella vita normale del nostro popolo, esiste un lodevole impegno a vivere in pace e armonia attraverso le indicazioni religiose” ha aggiunto il Cardinale.
Secondo il Cardinale Onaiyekan, la risposta alle violenze di Boko …

Oggi digiuno e preghiera per Asia Bibi e per Sawan Masih

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – I cristiani di Lahore sono uniti oggi, 28 marzo, in una giornata di digiuno e preghiera per Asia Bibi e per Sawan Masih, entrambi cristiani condannati a morte ingiustamente, per accuse di blasfemia palesemente infondate. Asia Bibi attende il processo di appello (vedi Fides 26/03/2014). Sawan Masih è stato condannato a morte ieri, 27 marzo, e gli avvocati hanno annunciato ricorso (vedi Fides 28/3/2014). Come appreso dall’Agenzia Fides, un incontro di intensa preghiera è stato organizzato dalla comunità cattolica al Seminario minore di Santa Maria, a Lahore. Vi hanno preso parte sacerdoti, religiosi, seminaristi, fedeli laici. “Anche se siamo i cittadini più vulnerabili del Pakistan, preghiamo per la giustizia e i diritti umani di tutte le minoranze, come assicurato dal fondatore del Pakistan, Muhammad Ali Jinnah”, ha detto ai presenti p. Inayat Bernard, fra gli organizzatori dell’incontro.
Durante la Giornata, a preghiere, invocazioni e inni, si …

I Vescovi: basta minacce! Il problema nella zona di Veracruz si risolve con il dialogo

Immagine
 MESSICO, Città del Messico (Agenzia Fides) – Dal 2010 quanti si oppongono al progetto idroelettrico El Naranjal, a Veracruz (Messico), tra cui ci sono anche dei sacerdoti, vivono in un clima di minacce e intimidazioni: lo hanno denunciato i Vescovi che hanno chiesto alle autorità federali e statali di dialogare con la gente del posto per trovare una soluzione al problema.
In un comunicato della Conferenza Episcopale Messicana inviato a Fides, la Commissione per la Pastorale Sociale si unisce alla denuncia fatta da Mons. Eduardo Patino, Vescovo di Córdoba, che ha chiesto alle autorità federali e statali di Veracruz, di chiarire l’origine delle minacce e delle intimidazioni contro il sacerdote Julian Gonzalez e contro i membri del Collettivo "Difesa Verde Natura per Sempre", e di prendere una posizione definitiva sul progetto idroelettrico El Naranjal.
Questo progetto, si spiega nel comunicato dei Vescovi, corrisponde a una delle 112 dighe che si vogliono costruire con ca…

Un cristiano condannato a morte per blasfemia, dopo l’incendio della “Joseph Colony”

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Un tribunale di primo grado di Lahore ha condannato a morte il cristiano Sawan Masih con l’accusa di blasfemia. Masih è stato condannato ieri, 27 marzo, per i presunti insulti rivolti al profeta Maometto nel corso di una conversazione con un amico musulmano, avvenuta a marzo del 2013. Lo apprende l’Agenzia Fides dagli avvocati della difesa di Masih. L’episodio scatenò una violenta reazione di massa: 3.000 musulmani, per punire Sawan Masih e tutti i cristiani, attaccarono e rasero al suolo la “Joseph Colony”, quartiere cristiano di Lahore, il 9 marzo dello scorso anno. Il tragico bilancio di quell’attacco – rimasto del tutto impunito – fu 2 chiese e oltre 100 case di cristiani date alle fiamme, mentre la popolazione fuggiva terrorizzata.
La folla si placò solo dopo che Sawan Masih fu arrestato dalla polizia. Come riferito a Fides dagli avocati della difesa, il processo all’uomo si svolto in carcere, per i problemi di sicurezza. Gli avvocati erano…

“Vediamo per strada il commercio della morte” denuncia il Vescovo di Quilmes

Immagine
 ARGENTINA, Quilmes (Agenzia Fides) – Il Vescovo della diocesi di Quilmes (Argentina), Sua Ecc. Mons. Carlos José Tissera, ha espresso forte preoccupazione per l'allarmante aumento del traffico di droga nelle zone di Quilmes, Berazategui e Florencio Varela, e ha chiesto alle autorità di raddoppiare gli sforzi per combattere questa piaga, che colpisce soprattutto ragazzi e giovani dei settori più svantaggiati. La nota inviata a Fides da una fonte locale segnala l'intervento di Mons. Tissera, tenuto nella Giornata della Memoria (24 marzo), in cui si ricorda il colpo di stato del 1976.
"Nei quartieri della nostra diocesi è visibile, con allarmante impunità, il commercio della morte. Questo problema deve essere affrontato da tutta la società: forze politiche, organizzazioni sociali e chiese. Ma è allo Stato che ci rivolgiamo per chiedere di raddoppiare gli sforzi" ha detto il Vescovo.
Nella nota si legge che per Mons. Tissera questa grave situazione della società "…

Pastorale indigena, pastorale sociale e rilancio della Missione permanente: le priorità dei Vescovi

Immagine
 BOLIVIA, Cochabamba (Agenzia Fides) – La Pastorale indigena, il coordinamento della pastorale sociale nelle diocesi, il rilancio della Missione Permanente e una prima agenda sul CAM 2018, sono i punti che tratteranno i Vescovi della Bolivia nella XCVII Assemblea Plenaria della Conferenza Episcopale (CEB) che inizia oggi, 27 marzo, e proseguirà fino al primo aprile nella città di Cochabamba. La nota pervenuta a Fides è stata inviata da Sua Ecc. Mons. Eugenio Scarpellini, Vescovo della Diocesi di El Alto e Segretario Generale della CEB.
Ad aprire i lavori saranno gli interventi di Sua Ecc. Mons. Oscar Omar Aparicio Céspedes, Vescovo castrense e Presidente della CEB, e di Sua Ecc. Mons. Giambattista Diquattro, Nunzio apostolico. Fra i momenti importanti di questo incontro, la Messa che si terrà domenica 30 marzo nella chiesa di San Pedro, che sarà concelebrata da tutti i Vescovi della Bolivia e durante la quale ci sarà il rilancio della Missione Permanente in tutte le diocesi del paes…

Sciopero generale nel paese; la Chiesa sostiene chi chiede giustizia e solidarietà sociale

Immagine
 PARAGUAY, Asunción (Agenzia Fides) – Dopo lo sciopero generale di ieri, 26 marzo, che nonostante le previsioni di violenza si è svolto in modo pacifico, il Presidente del Paraguay, Horacio Cartes, ha dato disposizione di ascoltare i sindacati. Migliaia di contadini, operai e lavoratori hanno marciato nelle principali città del paese, protestando per l’aumento dei prezzi dei biglietti del trasporto pubblico, dei prodotti del paniere familiare e di tutti i servizi statali. I sindacati sono riusciti a unificarsi, dopo 20 anni, per chiedere al governo un aumento del 25 per cento del salario minimo per tutti i lavoratori del paese.
La Chiesa cattolica del Paraguay ha sempre difeso il diritto dei lavoratori a manifestare pubblicamente le proprie richieste, come spiega il comunicato della Conferenza Episcopale giunto all’Agenzia Fides: "Dobbiamo riconoscere nelle richieste dei cittadini il desiderio di una vita migliore per ampi settori della nostra società, che vivono una profonda…

Asia Bibi, l’appello salta per il “tatticismo della controparte”

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – La prima udienza dell’appello nel processo ad Asia Bibi, la donna pakistana accusata di blasfemia, è nuovamente saltata. Non per l’assenza dei giudici, ma per il tatticismo della controparte. Come riferito a Fides dal collegio difensivo di Asia Bibi, questa mattina, 26 marzo, alle ore 8.00, all’Alta Corte di Lahore, il collegio dei due giudici, nel pieno delle sue funzioni, ha chiamato il caso di Asia come 13° in elenco. Alle ore 14.00, giunto il momento della convocazione, gli avvocati della difesa erano pronti all’apertura dell’udienza. Mancava invece l’avvocato della controparte. Più volte chiamato dai giudici, il legale non era presente. I due giudici, dopo un’attesa di circa 10 minuti, piuttosto contrariati per la mancanza di rispetto, hanno deciso di concedere un ulteriore rinvio. “I giudici erano sereni e volevano esaminare il caso. Il tatticismo della controparte non lo ha permesso. Ma questo tipo di strategia si ritorcerà contro di loro. …

Il governo di Ortega disponibile al dialogo con la Chiesa

Immagine
 NICARAGUA, Managua (Agenzia Fides) – La Conferenza Episcopale del Nicaragua (CEN) ha annunciato che il governo di Daniel Ortega ha accettato l'invito al dialogo che i Vescovi gli avevano rivolto con una lettera lo scorso 18 marzo. "Questa richiesta ha avuto risposta la mattina di martedì 24 marzo, in modo positivo" si legge nella nota inviata all’Agenzia Fides dalla CEN.
Prima ancora che la stampa locale informasse i nicaraguensi, il Vescovo ausiliare di Managua e Segretario generale della CEN, Sua Ecc. Mons. Silvio José Báez, in un twitter a Fides specificava che “nel dialogo con il governo, la Chiesa non parlerà a suo favore, ma del benessere socio-economico e politico del Nicaragua”. Successivamente lo stesso Mons. Báez avvertiva: “Non ci sono temi stabiliti per il dialogo. C'è solo la buona volontà della CEN di farsi, come Chiesa, strumento di dialogo e di comunione”.
Fra il governo del presidente Ortega e la Chiesa cattolica ci sono buoni rapporti, ma molto di…

Il Patriarca Rai interviene sull'elezione del nuovo Presidente

Immagine
 LIBANO, Bkerkè (Agenzia Fides) - L'elezione del nuovo Presidente della Repubblica libanese è una scelta che compete solo ai cittadini del Libano “e non agli iraniani, ai sauditi o agli americani”. Essa deve essere operata alla luce del sole dall'Assemblea parlamentare, e non attraverso accordi sotterranei extra-parlamentari tra le fazioni contrapposte che da anni bloccano il corretto funzionamento delle istituzioni statali. Così il Patriarca di Antiochia dei Maroniti, Bechara Boutros Rai, si è espresso in una intervista rilasciata martedì 25 marzo alla rete televisiva LBCI. Nel corso dell'intervista, il Patriarca Rai ha più volte richiamato il presidente del parlamento Nabih Berri a convocare subito l'Assemblea parlamentare per permettere ai deputati di iniziare al più presto la ricerca di candidati alla Presidenza della repubblica.
Il richiamo a coinvolgere subito il Parlamento, espresso dal Patriarca, contrasta con le mosse di chi punta invece ad affidare la scel…

Commissione d'inchiesta: le violenze contro i copti continuano

Immagine
 EGITTO, Il Cairo (Agenzia Fides) – La Commissione d'inchiesta sugli incidenti del 30 giugno, incaricata di monitorare le violenze settarie che continuano a attraversare l'Egitto dopo la deposizione del Presidente Morsi, ha documentato in un rapporto pubblicato martedì 25 marzo le forme endemiche di violenza e di prevaricazione che continuano ad essere perpetrate ai danni dei cristiani copti in molte aree del Paese, in particolare nei governatorati di Luxor, Sohag e Aswan. Nel rapporto, consultato dall'Agenzia Fides, si fa riferimento a rapimenti, espropri di case, saccheggi di negozi di cui continuano a essere vittime in maniera mirata i copti egiziani. Il preoccupante scenario è stato ricostruito nei dettagli sulla base di incontri con i rappresentanti delle comunità, con organizzazioni della società civile e grazie anche a materiale documentario fornito dai testimoni oculari di molti fenomeni di violenza. (GV) (Agenzia Fides 26/3/2014).

In 300.000 per difendere la vita fin dalla nascita, primo e fondamentale diritto

Immagine
 PERU’, Lima (Agenzia Fides) – Per la terza volta Lima ha ospitato una "Marcia per la Vita" e questa è stata probabilmente la più grande manifestazione pro-vita della storia dell'America Latina, con circa 300.000 persone. La nota inviata all’Agenzia Fides da una fonte locale riferisce che bambini, giovani e adulti si sono dati appuntamento alle 9 della mattina di sabato 22 marzo e hanno marciato lungo le vie della capitale per arrivare alla piazza Campo de Marte. Il corteo era lungo circa 4 chilometri. La "Marcia per la Vita" si è svolta anche nelle principali città del Perù: Piura, Trujillo, Iquitos, Huancayo e Arequipa.
Secondo l'invito della Conferenza Episcopale del Perù, la Marcia per la Vita si è svolta nel quadro delle celebrazioni della "Giornata del Nascituro", che viene commemorata ogni anno in Perù il 25 marzo, con la legge n. 27654. Questa legge si basa sull'articolo 1 della Costituzione Politica nazionale, in cui si afferma che …

Un dialogo “necessario” per fermare la violenza

Immagine
 VENEZUELA, Caracas (Agenzia Fides) – Il Vescovo emerito della diocesi di Los Teques (Venezuela), Sua Ecc. Mons. Ramón Ovidio Pérez Morales, ha proposto la sede dell’Episcopato venezuelano come luogo di incontro tra l'opposizione e il governo, per avviare un dialogo che considera "necessario". La sede della Conferenza Episcopale Venezuelana si trova a Caracas, nel quartiere di Montalban.
Nella nota pervenuta a Fides, Mons. Pérez Morales elenca i problemi del Paese da affrontare in modo urgente: l'insicurezza, l'impunità, l'inflazione e la violenza. Inoltre ribadisce che alcune proposte del governo contenute nel cosiddetto "Plan de la Patria", appaiono come un progetto socialista "inaccettabile e incostituzionale".
Ieri si è espresso anche il Ministro degli Interni, della Giustizia e della Pace, Miguel Rodríguez Torres, che parlando ad una radio locale ha informato che ci saranno "operazioni speciali militari e di polizia per sradi…

L’Università Urbaniana, laboratorio di interculturalità a servizio del Vangelo

Immagine
 VATICANO, Città del Vaticano (Agenzia Fides) – “L’Università Urbaniana è un laboratorio in cui le culture sono conosciute e valorizzate nei doni di cui ciascuna è portatrice. Durante le lezioni e nello scambio personale fra studenti e con i docenti, si ha l’opportunità di sperimentare quello sforzo continuo che caratterizza le comunità cristiane nel mondo di mettere in dialogo i propri elementi culturali e tradizionali con il Vangelo e trarne frutto per la proposta di una esperienza cristiana autentica”. Così p. Alberto Trevisiol, Missionario della Consolata (IMC), Rettore Magnifico della Pontificia Università Urbaniana, descrive all’Agenzia Fides l’attività dell’Università del Gianicolo.
L’Urbaniana che oggi, 25 marzo, solennità dell’Annunciazione del Signore, celebra la sua festa patronale, è nata nel 1627 in seno alla Congregazione “De Propaganda Fide”, come centro di formazione per i sacerdoti che si preparavano a partire come missionari per portare il Vangelo nei territori in …

Il Patriarca armeno cattolico: i cristiani fuggiti da Kessab affrontano l'emergenza con spirito di comunione

Immagine
 SIRIA, Beirut (Agenzia Fides) - “Le famiglie armene fuggite da Kessab sono più di trecento. Hanno trovato per ora riparo nella parrocchia armena ortodossa nella città di Latakia, a un'ora di auto da Kessab. Si sono accampati nella scuola e nei locali parrocchiali. Ma adesso temono che i ribelli attacchino anche Latakia, e molti si preparano a fuggire anche da lì”. Così il Patriarca armeno cattolico Nerses Bedros XIX Tarmouni descrive all'Agenzia Fides la condizione incerta in cui si trovano i cristiani costretti a lasciare la città, a maggioranza armena, occupata dalle milizie ribelli anti-Assad all'alba del 21 marzo. Il Patriarca Tarmouni, in costante contatto con il sacerdote Nareg Louissian e i suoi parrocchiani fuggiti da Kessab, fornisce a Fides dettagli precisi dell'assalto: “I cristiani sono fuggiti all'alba, alcuni di loro in pigiama, senza poter portare nulla con sé, appena hanno sentito il rumore degli spari. I ribelli arrivavano dalle montagne al conf…

Oltre 7,7 milioni di dollari per gli aiuti alle vittime del tifone: la Chiesa garantisce trasparenza

Immagine
 FILIPPINE, Manila (Agenzia Fides) – Il fenomeno della corruzione è sempre latente: per questo la Chiesa delle Filippine garantisce la trasparenza nella gestione degli oltre 7,7 milioni di dollari di aiuti umanitari ricevuti per aiutare le vittime del tifone Haiyan (localmente, chiamato Yolanda). Lo afferma la Commissione per l’azione sociale, giustizia e pace, in seno alla Conferenza episcopale delle Filippine. In una nota inviata a Fides, p. Edu Gariguez, Segretario esecutivo della Commissione, ha ribadito che “tutte le donazioni per le operazioni di soccorso sono sottoposte a severi ed efficaci meccanismi di controllo”. “La questione della trasparenza sulle donazioni alle vittime di Yolanda – ha detto – è fondamentale: abbiamo il nostro sistema di monitoraggio”, ricordando uno dei problemi che attanaglia la nazione: la corruzione.
Spesso i meccanismi corruttivi, ha sottolineato, trovano terreno fertile proprio nei fondi che giungono dall’estero in casi di calamità naturali. Ta…

Le proposte concrete dei leader religiosi centrafricani per riconciliare gli animi

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides) - Creare delle “scuole di pace”, degli istituti pilota dove far studiare i bambini di ogni religione e dove sarà bandito lo spirito di divisione e di odio. È una delle proposte lanciate dai leader religiosi della Repubblica Centrafricana nel loro tour in Europa e negli Stati Uniti, per riportare la pace nel martoriato Paese africano, sprofondato nell’anarchia a seguito delle azioni degli ex ribelli Seleka e dei gruppi “anti balaka”.
Secondo le informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, i tre rappresentanti della “piattaforma dei religiosi per la pace” (Sua Ecc. Mons, Dieudonné Nzapalainga, Arcivescovo di Bangui, il Pastore Nicolas Grékoyamé-Gbangou, Presidente delle Chiese Evangeliche, e l’Imam di Bangui, Oumar Kobine Layama) propongono inoltre la costituzione di centri sanitari misti che accolgano tutti, senza distinzione di religione o di etnia, “perché la guerra ha fatto danni terribili negli animi delle persone”.
I leader religiosi sottolinean…

“Giornata del Pakistan”: ricordare la Costituzione per costruire la pace e l’armonia

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Ricordare la Costituzione del Pakistan come occasione per costruire la pace e l’armonia interreligiosa nel paese: è stato questo il leit-motiv di una manifestazione organizzata a Lahore il 23 marzo, in occasione della “Giornata del Pakistan”, festa nazionale che ricorda l’adozione della Carta costituzionale e la nascita della Repubblica islamica del Pakistan. Come riferito a Fides, l’evento è stato organizzato dal “Consiglio per il Dialogo interreligioso” dell’Arcidiocesi di Lahore, guidato dal frate cappuccino p. Francis Nadeem, e ha visto la partecipazione di giovani di diverse religioni. Al corteo cittadino hanno preso parte leader civili, religiosi e politici di diverse fedi, cristiani, indù e musulmani. Parole-chiave dell’evento erano: “Essere uniti sotto la bandiera del Pakistan”, “No alla guerra e sì alla pace”, “Nessun odio, ma amore”. I leader presenti hanno ricordato che “il Pakistan è una nazione frutto della visione di uomini lungimira…

“I fondamentalisti che colpiscono i cristiani minacciano pure gli Imam locali” afferma l’amministratore apostolico di Mombasa

Immagine
 KENYA, Nairobi (Agenzia Fides) – “Non sappiamo chi abbia commesso l’attentato contro la chiesa evangelica, ma è presumibile si tratti di un gruppo di fondamentalisti” dice all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Emanuel Barbara, Vescovo di Malindi e Amministratore Apostolico di Mombasa, dove ieri, 23 marzo, è stato commesso un attentato contro la chiesa evangelica di Likoni, il quartiere sulla terra ferma della seconda città del Kenya, durante la celebrazione domenicale.
“Non ero a Mombasa, ma appena è accaduto il fatto, sono stato informato al telefono dai miei collaboratori su quanto era successo” precisa Mons. Barbara. “Secondo quanto mi è stato riferito, un uomo armato è entrato sparando dalla porta posteriore della chiesa, mentre altri due complici stavano alla porta principale per impedire ai fedeli di scappare. Quattro persone sono morte sul colpo e altre 21 sono rimaste ferite”. Secondo la stampa locale, due delle persone ricoverate all’ospedale sono morte in seguito.
“L’attentato n…

I salvadoregni ricordano l’assassinio di Mons. Romero

Immagine
 EL SALVADOR, San Salvador (Agenzia Fides) – Migliaia di salvadoregni ricordano oggi i 34 anni dell'assassinio dell'Arcivescovo di San Salvador, Mons. Oscar Arnulfo Romero, avvenuto il 24 marzo 1980. Le celebrazioni commemorative sono iniziate già sabato 22 marzo, con un pellegrinaggio molto partecipato. La nota pervenuta all’Agenzia Fides da una fonte locale riferisce le parole del Vescovo ausiliare dell'Arcidiocesi di San Salvador, Sua Ecc. Mons. Gregorio Rosa Chavez, durante il pellegrinaggio: "A livello di Chiesa siamo molto vicini alla sua beatificazione, tutti i segnali indicano che tale data si sta avvicinando".
Il pellegrinaggio, organizzato dalla Fondazione Romero per commemorare l'assassinio dell'arcivescovo, è noto come "Pellegrinaggio delle luci", ed è ormai diventato una tradizione: percorre diverse strade di San Salvador: dalla Plaza Salvador del Mundo (dove c'è una statua di Mons. Romero) fino alla Cattedrale Metropolitana,…

Asia Bibi, nuova udienza il 26 marzo

Immagine
 PAKISTAN,  Lahore (Agenzia Fides) – La giustizia pakistana ci riprova: è fissata nuovamente per il 26 marzo, dopo due rinvii, la prima udienza nel processo di appello per Asia Bibi, la donna cristiana accusata ingiustamente e condannata a morte per blasfemia. Lo riferisce all’Agenzia Fides l’avvocato cristiano Naeem Shakir, a capo del collegio difensivo della donna. L’avvocato sta preparando le argomentazioni della difesa puntando a dimostrare che “le accuse a suo carico sono state, sin dall’inizio, costruite ad arte”. Il processo ha già subito due rinvii e l’amministrazione della Corte era in sciopero nei giorni scorsi, ma l’avvocato dice di nutrire “buone speranze”. Intanto Asia è nel carcere femminile di Multan “in buone condizioni di sicurezza e di salute”, dice a Fides Shakir: “La donna prega e spera”.
Sul caso di Asia Bibi, in prigione da 4 anni, si è espresso di recente il gruppo di lavoro del Parlamento Europeo sulla libertà di religione. In una nota del 19 marzo, inviata a…

Di fronte al caos la società civile si organizza; la testimonianza di un missionario

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides) - Nel caos in cui da tempo è sprofondata la Repubblica Centrafricana, la società civile si organizza per assicurare un minino di ordine e garantire alcuni servizi essenziali. È quanto ad esempio avviene a Bozoum (nel nord-ovest) dove, come riferisce p. Aurelio Gazzera, missionario carmelitano, la vita pubblica è gestita da un Comitato di Mediazione (composto dal Segretario Generale della prefettura, dal sindaco, dal parroco, da un pastore protestante, dal presidente delle Wali-Gala – le donne commercianti del mercato – da rappresentanti della MISCA, la Missione militare africana nel Paese, oltre che da ONG quali la Caritas, Giustizia e pace, MSF e Croce rossa). Uno dei problemi che il Comitato deve affrontare è quello della presenza di una banda di sedicenti anti-balaka (il nome delle milizie che hanno cacciato gli ex ribelli Sekeka) che cerca di dettare legge in città.
Questo gruppo, che secondo p. Aurelio non ha mai realmente combattuto i Sele…

La Chiesa è per continuare i dialoghi di pace: “abbiamo bisogno di mettere fine al conflitto”

Immagine
 COLOMBIA, Bogotà (Agenzia Fides) – Il Cardinale Rubén Salazar, Arcivescovo di Bogotà, ha sollecitato il governo e i rappresentanti delle FARC (Forze Armate Rivoluzionarie Colombiane) a non lasciare il tavolo dei colloqui di pace in corso a L'Avana, Cuba (vedi Fides 8/11/2013).
La nota arrivata a Fides da fonti della Colombia, informa che, dopo l'omicidio di due poliziotti nel dipartimento di Nariño e la richiesta del senatore Aurelio Iragorri di interrompere i colloqui di pace, il Cardinale ha insistito sul fatto che dobbiamo essere tutti consapevoli dell'importanza delle trattative che si trovano in stato avanzato a L'Avana.
"Anche se purtroppo quello che è successo è un crimine contro l'umanità - ha affermato l'Arcivescovo della capitale colombiana -, sappiamo anche che questi fatti possono diventare colpi contro i negoziati. Nel paese dobbiamo essere consapevoli che abbiamo bisogno di mettere fine al conflitto armato, per questo abbiamo chiesto di…

“Fare giustizia”: la Chiesa indiana accanto ai più deboli

Immagine
 INDIA, Patna (Agenzia Fides) – La difesa dei diritti delle fasce più deboli è una priorità per la Chiesa: lo ha detto Sua Ecc. Mons. William D’Souza, Arcivescovo di Patna, capitale dello stato indiano di Bihar, in un workshop sulla Dottrina Sociale della Chiesa organizzato a Patna dalla “Commissione per la Giustizia, la pace e lo sviluppo” della Conferenza episcopale dell'India. Come riferisce a Fides una nota della Commissione, il Vescovo esortato i fedeli a “un impegno attivo per la giustizia”. Citando il profeta Michea, ha ricordato la frase “fare giustizia, amare la pietà”, affermando che questo illumina i cristiani su come rispondere ai “segni del tempi”.
La Dottrina sociale della Chiesa – ha aggiunto p.Charles Irudayam , Segretario della Commissione dei Vescovi – non è solo pura teoria ma è un richiamo all’impegno sociale. I partecipanti hanno fatto il punto sulle questioni chiave che interessano la società e la Chiesa. Sono sfide per la Chiesa specialmente, nello stato de…

Il Card. Brenes: “la Chiesa è pronta al dialogo con il Presidente”

Immagine
 NICARAGUA, Managua (Agenzia Fides) – Il neo Cardinale José Leopoldo Brenes Solórzano, Arcivescovo di Managua, ha detto che la Chiesa cattolica è pronta al dialogo con il Presidente Daniel Ortega nel momento in cui questi deciderà di sedersi con i Vescovi della Conferenza Episcopale del Nicaragua (CEN). Secondo la nota pervenuta all’Agenzia Fides da una fonte locale, il Cardinale ha fatto tale dichiarazione domenica scorsa, 16 marzo, quando è stato accolto con affetto e gioia da centinaia di fedeli nella sua città nativa di Ticuantepe. Il Cardinale ha affermato che non sono stati ancora definiti i punti da trattare con il Presidente.
Gli osservatori locali notano che da quando l'Arcivescovo Brenes è stato creato Cardinale, il Presidente Ortega ha mostrato particolare interesse a parlare con la Chiesa (vedi Fides 12/03/2014). E’ anche da ricordare che i Vescovi della CEN hanno tentato da più di sette anni di dialogare con lui, senza successo. “Fino a quando non abbiamo la confer…

Il Patriarca Rai alla Messa per la Caritas: si ponga fine al logoramento del Paese

Immagine
 LIBANO, Bkerkè (Agenzia Fides) – I leader politici e tutti coloro che intendono restare fedeli alla nazione libanese devono fare in modo che “si ponga fine al logoramento del Paese, concedendo fiducia al governo al fine di rilanciare l’attività legislativa”. Così si è espresso il Patriarca di Antiochia dei Maroniti, Boutros Bechara Rai, durante la Messa celebrata presso la sede patriarcale di Bkerkè per gli operatori di Caritas Libano in occasione dell’inizio dell’incarico del nuovo Presidente, padre Paul Karam. Nell’omelia, pronunciata domenica 16 marzo durante la celebrazione liturgica, il Patriarca ha stigmatizzato le tensioni laceranti messe in atto dalle forze politiche contrapposte che continuano a minacciare l’unità del Paese dei cedri.
In particolare, S. B. Rai ha ribadito che occorre sgombrare il campo da tutte le “riserve espresse nei confronti dello Stato come autorità unitaria di riferimento per il suo territorio, il suo popolo e le sue istituzioni” come è sancito nel …

Elezioni il 26 ottobre, il Presidente ringrazia la Chiesa per la mediazione

Immagine
 HAITI, Port au Prince (Agenzia Fides) – Dopo più di un mese di dialogo teso, il Cardinale Chibly Langlois, chiamato a mediare per porre fine alla paralisi del paese (vedi Fides 25/02/2014; 14/03/2014) ha annunciato che venerdì sera, 14 marzo, il Presidente haitiano Michel Martelly, il senatore Steven Benoit in rappresentanza del Presidente del Senato (assente a causa di un viaggio) e i rappresentanti dei partiti politici, hanno firmato l'accordo raggiunto dal dialogo inter-haitiano, dopo alcune modifiche al testo originale (vedi Fides 18/02/2014).
Secondo la nota inviata all’Agenzia Fides da una fonte locale, firmando l’accordo il Presidente Martelly ha espresso la sua soddisfazione per l’azione del Card. Langlois: “Mi congratulo con il Mediatore, che è giunto al successo attraverso il dialogo, perché la situazione non era facile. Mi congratulo con il Parlamento per il suo contributo, anche se ci sono stati alti e bassi per la firma di questo accordo. Ora vediamo prossime le el…

Pressioni sui cristiani di un villaggio perché abbandonino la fede

Immagine
 LAOS, Savannakhet (Agenzia Fides) – I fedeli cristiani laotiani che abitano nel villaggio di Natahall, nel distretto di Phin, all’interno della provincia di Savannakhet (Laos meridionale) stanno lottando duramente per difendere il diritto, costituzionalmente garantito, di professare la fede cristiana, nonché il diritto di proprietà sulle loro case. Come appreso da Fides, otto famiglie cristiane del villaggio, dopo una campagna di intimidazioni e violenze che va avanti da oltre tre mesi, hanno fatto appello ai responsabili dell’Ufficio per gli affari religiosi del distretto di Phin, senza ricevere alcuna risposta.
L’11 marzo Amka, il capo del villaggio, insieme con agenti della polizia distrettuale, ha convocato le otto famiglie cristiane. I funzionari schernivano i cristiani, invitandoli ad abbandonare la loro fede cristiana, affermando che si tratta di “una fede straniera, degli americani”. Il capo del villaggio ha anche preparato i documenti per trasferire le otto famiglie, dicen…

“Il conflitto non è religioso” dice Ban Ki-moon incontrando i leader religiosi per la pace

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides) – “Vogliamo far passare insieme un messaggio essenziale: che il conflitto nella Repubblica Centrafricana non riguarda la religione” ha affermato il Segretario Generale dell’ONU, Ban Ki-moon, nell’incontrare a New York i leader della “piattaforma dei religiosi per la pace”: Sua Ecc. Mons. Dieudonné Nzapalainga, Oumar Kobine Layama, rispettivamente Arcivescovo e Imam di Bangui, e il Pastore Nicolas Grékoyamé-Gbangou, Presidente delle Chiese Evangeliche.
Dicendosi “onorato” di incontrare i tre leader religiosi, il Segretario Generale dell’ONU ha affermato che costoro “sono un forte simbolo della lunga tradizione di coesistenza del loro Paese”. “Assistiamo alla manipolazione delle appartenenze religiose ed etniche per motivi politici” ha aggiunto Ban Ki-moon. “Spero che il popolo centrafricano si libererà dalla paura e ritornerà alla coesistenza che fa parte da molto tempo della tradizione del Paese”.
I leader religiosi hanno illustrato la drammatica…

Asia Bibi: udienza dell'appello rinviata, ma gli avvocati restano fiduciosi

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – La prima udienza del processo di appello ad Asia Bibi, prevista questa mattina, 17 marzo, davanti all’Alta Corte di Lahore, è stata rinviata per l’assenza di uno dei giudici della Corte. Lo comunica all’Agenzia Fides l’avvocato cristiano Naeem Shakir, a capo del collegio difensivo della donna. L’avvocato spiega a Fides che, “secondo le procedure vigenti, nei casi di appello per una condanna a morte, è previsto un collegio giudicante di due giudici. Se uno manca, non si può procedere”. Nei prossimi giorni, l’avvocato saprà la data di una nuova udienza, che spera “entro la fine del mese di marzo”. Naeem Shakir si dice comunque convinto “di avere buone possibilità per una piena assoluzione di Asia Bibi”.
Commentando il caso, anche il domenicano p. James Channan OP, Direttore del “Peace Center” a Lahore, impegnato nel dialogo interreligioso e in opere di carattere pastorale e sociale, è fiducioso: “Se i giudici applicheranno i principi di giustizia e a…

Forti piogge hanno causato morti e feriti nella zona di Beni, preoccupa la mancanze di cibo

Immagine
 BOLIVIA, Beni (Agenzia Fides) – Molte famiglie sono ancora isolate nella zona del Beni, a causa delle forti piogge. Fides è in contatto con alcuni missionari che, attraverso i social network, riescono a informare sulla terribile situazione che da qualche giorno vive questa zona boliviana. Le parrocchie sono diventati centri di assistenza e i missionari cercano con tutti mezzi di aiutare le famiglie più colpite, anche se non ci sono risorse materiali. Nelle ultime tre settimane si sono registrati 59 morti e 60.000 senza tetto. Solo nella settimana scorsa si parlava di 59.836 capi di bestiame morti, mentre che 45.274 ettari di terreno sono danneggiati dalle piogge e dalle alluvioni.
Il ministro della Presidenza, Juan Ramon Quintana, ha detto che le inondazioni continuano a preoccupare il governo, in particolare nel nord-ovest: “sul comune di Guayaramerín (nel Beni) situato al confine con il Brasile, si stanno concentrando i maggiori sforzi del governo, dato che ci sono 1.700 famigli…

Pope Francis prays for passengers, crew on board missing flight MH370

Immagine
Pope Francis today urged people everywhere to pray for those on board missing Malaysian Airlines flight MH370 and their families, said Vatican Insider, as the search for the missing aircraft enters into its second week.
According to the portal, the Pope called thousands of pilgrims to prayer just after midday at St Peter’s Square in Rome.
“I invite you to remember in prayer the passengers and crew of the Malaysia airline, and for their families.  We are close to them in this difficult moment”, the Pope was quoted as saying.
Pope Francis’s call comes after Prime Minister Datuk Seri Najib Razak’s announcement that the plane went off course because of deliberate action by someone on board the plane, and that the search has now expanded to two corridors west of the Malaysian peninsula. – March 16, 2014.

“La corruzione strozza gli agricoltori del fagiolo”: la denuncia di un vescovo

Immagine
 MESSICO, Durango (Agenzia Fides) – Un vescovo difende i piccoli agricoltori del fagiolo, spina dorsale dell’agricoltura nazionale, dagli abusi che subiscono da parte dei grossisti privati, e a causa della corruzione degli enti statali preposti ai controlli. La denuncia è giunta a Fides da mons. Enrique Sánchez Martínez, vescovo ausiliare della diocesi di Durango. In una lettera aperta il Presule critica il sistema usato per il commercio del fagiolo, promosso da due enti statali: il “Segretariato per agricoltura, allevamento, sviluppo rurale, pesca e alimentazione” (SAGARPA) e il “Servizio di supporto per il commercio agricolo” (ASERCA).
Secondo il sistema vigente, i piccoli imprenditori e contadini (proprietari di terreni fino a 20 ettari) devono consegnare il loro prodotto (fagiolo di diverse tipologie) ai depositi centrali di zona (una sorta di grossisti) che ne valutano la bontà, e lo comprano a un prezzo stabilito dallo stato. A novembre 2013, però, questi “responsabili” dei de…

Al via il processo di appello per Asia Bibi

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – Con un’udienza davanti all’Alta Corte di Lahore – il secondo grado di giudizio – lunedì 17 marzo si riapre il processo ad Asia Bibi, donna pakistana e madre di 5 figli, cristiana protestante, arrestata il 19 giugno 2009 e condannata a morte l’11 novembre 2010 da un tribunale di primo grado in base alla “legge di blasfemia”. L’accusa suo carico è quella di aver offeso il Profeta Maometto. La donna si trova attualmente nel carcere femminile di Multan (in Punjab) e, come riferisce a Fides il team difensivo di Asia Bibi, non sarà presente all’udienza per motivi di sicurezza. Un’udienza sul caso era stata programmata nel febbraio scorso, ma poi rinviata. Oggi la difesa di Asia si avvale di un team guidato dall’avvocato cristiano Naeem Shakir, nota personalità nel campo della difesa dei diritti umani, premiato dal governo pakistano nel 2012 con lo “Human Rights Defender Award”. L’avvocato, esaminati i documenti, le testimonianze e la sentenza di primo g…

La Chiesa mediatrice per il dialogo: stop alla violenza in Venezuela

Immagine
 VENEZUELA, Bogotà (Agenzia Fides) – La complessa situazione in Venezuela – dove, da un circa mese, le manifestazioni della popolazione e gli scontri con i gruppi armati hanno causato più di 25 morti (vedi Fides 11/03/2014) – è uno dei temi discussi dai Segretari generali delle Conferenze Episcopali dell'America Latina e dei Caraibi, che si sono incontrati questa settimana a Bogotà (Colombia) per analizzare la realtà sociale politica, economica e religiosa della regione.
Secondo una nota dei Vescovi, pervenuta a Fides, per la Chiesa Latinoamericana è urgente fermare la violenza delle manifestazioni, perché ogni giorno che passa cresce il numero di vittime degli scontri tra governo e opposizione.
Monsignor Jesus Gonzalez de Zarate, Segretario generale della Conferenza Episcopale del Venezuela, ha lanciato un appello “per dire stop alla violenza, da qualunque parte provenga. Come Vescovi del Venezuela, abbiamo invitato le parti a incontrarsi per un dialogo, sapendo che non è faci…