Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

Due sacerdoti assassinati a Veracruz

Immagine
MESSICO, Tuxpan (Agenzia Fides) – Padre Hipólito Villalobos Lima e padre Nicolás De la Cruz Martínez sono stati trovati morti ieri, venerdì 29 novembre, nella Parrocchia di San Cristobal nel comune di Ixhuatlán de Madero, nello stato di Veracruz, secondo quanto informa un comunicato della diocesi di Tuxpan inviato all’Agenzia Fides. “Sono stati trovati questa mattina (venerdì), assassinati nella casa parrocchiale - si legge nel comunicato della diocesi -. A breve potremo informare la comunità parrocchiale sulla data dei funerali".
Secondo altre informazioni inviate a Fides da una fonte locale, quattro presunti responsabili dei due omicidi sarebbero già stati arrestati dalla procura dello stato di Veracruz. Le autorità locali sono unite per svolgere le indagini ufficiali e per chiarire l’accaduto, ha detto all’agenzia messicana Notimex il procuratore generale di Veracruz, Amadeo Flores. 
Il Messico, in modo speciale Veracruz, ha registrato numerosi episodi di violenza negli ultimi a…

Il Card. Filoni nelle Antille: "affrontare coraggiosamente le sfide"

Immagine
 VATICANO, Città del Vaticano (Agenzia Fides) – I Caraibi sono stati “la prima zona delle Americhe ad ascoltare la Buona Novella di Cristo oltre 400 anni fa, ed è la prima volta che il Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli è in visita nella regione”: così ha esordito il Card. Fernando Filoni, Prefetto del Dicastero Missionario, nel suo discorso alla Conferenza Episcopale delle Antille, che ha incontrato questa mattina nel Seminario dedicato a San Giovanni M. Vianney ed ai Martiri ugandesi a Port of Spain (Trinidad e Tobago).
La regione presenta una grande eterogeneità di nazioni, lingue, culture e situazioni socio-economiche che affondano le loro radici nella storia e costituiscono altrettanti ostacoli all’azione pastorale della Chiesa. Tre sono le sfide maggiori indicate dal Cardinale: “la scarsità di sacerdoti e religiosi, il calo del numero di cattolici impegnati nella vita della Chiesa, una costante diminuzione delle risorse finanziarie per sosten…

CAM 4 - La Palabra de Dios fuente de sentido para el mundo de hoy

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo.- Mons. Silvio Báez de Nicaragua, fue el responsable de la II Conferencia: "La Palabra de Dios fuente de sentido para el mundo de hoy"

CAM 4 - Hacia una Iglesia Americana en permanente estado de Misión

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo.- Dra. Olga Consuelo Velez y Hno. Nery Israle quienes estuvieron a cargo de la IV Conferencia: "Hacia una Iglesia Americana en permanente estado de Misión"

CAM 4 - La urgencia de la misión en la Nueva Evangelización

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo.- Rvdo. P. Raul Biord, sbd, quien ha sido nombrado nuevo Obispo de la Diócesis de la Guaira - Venezuela fue el responsable de la III Conferencia: "La urgencia de la misión en los ámbitos de la Nueva Evangelización y la Misión Ad Gentes"

CAM 4 - Anuncio de Jesucristo en el mundo de hoy, secular y pluricultural

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo.- Lcdo. Lucas Cerviño de Argentina dio apertura al ciclo de conferencias con su intervención sobre el tema de: "El Anuncio de Jesucristo en el mundo de hoy, secular y pluricultural"

Liberato il cristiano Younis Masih, condannato a morte per blasfemia

Immagine
 PAKISTAN, Lahore (Agenzia Fides) – E’ un giorno di gioia per la comunità cristiana in Pakistan: come appreso da Fides, il 35enne cristiano Younis Masih è stato rilasciato ieri, con un provvedimento della Corte di appello di Lahore. Masih era stato condannato a morte per blasfemia da un tribunale di primo grado a Lahore il 30 maggio 2007. Il suo caso è stato riaperto nel settembre 2012, quando alcune organizzazioni cristiane come “Legal Evangelical Association Development” (LEAD), assistendo la famiglia dell’uomo, hanno depositato un ricorso che è andato a buon fine. Il 3 aprile Masih era stato assolto (vedi Fides 3/4/2013), ieri è stato definitivamente liberato. Younis Masih e la sua famiglia si trovano comunque in un luogo nascosto, dato che, pur essendo l’innocenza provata, per gli estremisti restano macchiati di “blasfemia” e potrebbero essere uccisi.
Younis Masih languiva in carcere dal 10 settembre 2005: allora aveva 27 anni. Ha trascorso ben otto anni della sua vita in prigio…

“Fate presto a inviare forze di pace. Il costo del ritardo è incalcolabile” dice l’Arcivescovo di Bangui

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides)-“Abbiamo urgente bisogno di una forza ben equipaggiante e addestrata sotto un struttura di comando precisa, con un mandato specifico e robusto per proteggere i civili dagli attacchi brutali e restaurare rapidamente la sicurezza”. È l’appello lanciato alle Nazioni Unite da Mons. Dieudonné Nzapailanga, Arcivescovo di Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, Paese che rischia di sprofondare nel caos e nella violenza di una guerra civile generalizzata (vedi Fides 21/11/2013).
Riferendosi alle forze di pace già dispiegate nel Paese dagli Stati africani limitrofi, l’Arcivescovo di Bangui ha commentato “finora le forze dell’Unione Africana non sono state capace di fornire questo. Abbiamo l’opportunità di prevenire un rapido peggioramento della violenza. Il costo del ritardo è incalcolabile”.
La forza africana, nota con il nome di FOMAC, ha finora dispiegato nel Paese, circa 2.200 militari, largamente insufficienti per garantire la sicurezza di u…

CAM 4: la Chiesa americana in missione permanente, per dare testimonianza con la vita

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo (Agenzia Fides) – Nel suo terzo giorno di lavoro, il Quarto Congresso Missionario Americano (CAM 4) e Nono Congresso Missionario Latino-americano (COMLA 9) si è concentrato sul tema dell'urgenza della missione nel contesto della nuova evangelizzazione e sulla missione ad gentes. Il dibattito suscitato dalle conferenze proposte dal Congresso, ha inoltre evidenziato un altro tema importante: la necessità di una “Chiesa americana” in uno stato di missione permanente.
Secondo le informazioni inviate all’Agenzia Fides dalle proprie fonti locali, padre Raul Biord, Vicario provinciale dei Salesiani in Venezuela, relatore di una delle conferenze, ha sviluppato questi temi e ha insistito nel suo discorso sull’idea che "la Chiesa non ha una missione, è la missione che ha una chiesa". Il sacerdote salesiano ha spiegato che "la Chiesa è sacramento o strumento per quella missione. C'è una Chiesa perché c'è una missione, non viceversa. Partecipare …

CAM 4 - Oración interculturalizada

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo.- La mañana de 29 de Noviembre en el salón Venezuela del Palacio de los Eventos fue el espacio para la oración interculturalizada a cargo de las representaciones de las comunidades indígenas venezolanas presentes en el CAM 4 - Comla 9.

I Vescovi: “pregate per la liberazione degli ostaggi in tutto il mondo e in particolare di p. Vandenbeusch”

Immagine
 CAMERUN, Yaoundé (Agenzia Fides)- La Conferenza Episcopale del Camerun ha lanciato un appello ai fedeli di intensificare la preghiera per la liberazione degli ostaggi “detenuti in tutto il mondo” e in particolare di p. Georges Vandenbeusch, il sacerdote “Fidei Donum” francese rapito il 13 novembre nella sua parrocchia di Nguetchewe, una località camerunese che si trova a una ventina di km dal confine con la Nigera (vedi Fides 14/11/2013).
Di p.Vandenbeusch non si hanno notizie certe se non che i rapitori sono dei nigeriani, forse appartenenti a Boko Haram, e che il sacerdote sarebbe detenuto in una località nigeriana sconosciuta. Secondo la stampa camerunese il Prefetto del Dipartimento di Mayo-Tsanaga, al quale appartiene la località di Nguetchewe, ha chiesto l’intervento delle autorità tradizionali locali per cercare di entrare in contatto con i rapitori del sacerdote. (L.M.) (Agenzia Fides 28/11/2013)

Un parroco: “L’esodo dei civili cristiani da Qara, invasa da jihadisti stranieri”

Immagine
 SIRIA, Damasco (Agenzia Fides) – I villaggi, cristiani e non, a Nord di Damasco, nel massiccio del Qalamoun, sono nel mirino di gruppi armati di jihadsiti stranieri che li stanno rastrellando, portando solo morte e distruzione. Lo racconta all’Agenzia Fides p. George Louis, parroco greco-cattolico della Chiesa di San Michele a Qara, che è stata devastata e bruciata. Il sacerdote spiega: “Maalula, Sednaya, Sadad, poi Qara e Deir Atieh, ora Nebek: i jihadisti armati applicano un medesimo modello: prendono di mira un villaggio, lo invadono, uccidono, bruciano devastano. Per i civili, cristiani e non, la vita è sempre più difficile. I miliziani stranieri agiscono fuori controllo dei nostri compatrioti siriani dell’Esercito Libero Siriano (FSA), che invece sono rispettosi di tutti, e che non vogliono radere al suolo l’intero paese. Ma questi, purtroppo, in tanti casi hanno dovuto ritirasi di fronte ai gruppi armati stranieri”.

(Aleppo)
P. Louis racconta quanto avvenuto a Qara fra il 16 e…

Il Card. Filoni al CAM 4: “Coraggio America, puoi dare e fare di più!”

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo (Agenzia Fides) – “Sono convinto che questo Congresso susciterà nelle Chiese dell’America una grande passione per la missione universale, convinti come siamo che la missio ad Gentes, ed in particolar modo quella ad extra, sia anche il mezzo più efficace per ridare vitalità ed entusiasmo alle nostre comunità cattoliche”. Lo ha ribadito il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, Inviato speciale del Santo Padre Francesco, parlando ai partecipanti al IV Congresso Missionario Americano (CAM 4) e IX Congresso Missionario Latino-americano (COMLA IX), all’apertura del Congresso.
Nella sua relazione, il Cardinale ha evidenziato anzitutto come l’elezione di Papa Francesco, il primo Papa latino-americano, tocchi “in particolare il Continente americano e latino-americano da cui egli proviene, per cultura, per formazione e per esperienza pastorale”, quindi ha sottolineato che “fin dai primi momenti del suo Pontificato, Papa Fr…

il Card. Filoni ha aperto il IV Congresso Missionario Americano

Immagine
VENEZUELA, Maracaibo (Agenzia Fides) – “In questo nostro Congresso mettiamo al centro Cristo e come Maestro intendiamo ascoltarne la voce, raccoglierne il messaggio, farlo entrare in noi e prepararci alla missione. Sì esattamente, come dice il tema di questo Congresso: farsi ‘Discípulos misioneros de Jesuscristo, desde America, en un mundo secularizado y pluricultural’". E’ l’esortazione che il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, Inviato speciale del Santo Padre Francesco, ha rivolto agli oltre tremila partecipanti al IV Congresso Missionario Americano (CAM 4) e IX Congresso Missionario Latino-americano (COMLA IX), riuniti nel grande piazzale antistante la Basilica di Nostra Signora di Chiquinquirà a Maracaibo, per la solenne Celebrazione di apertura che si è svolta ieri pomeriggio, 26 novembre. Il testo integrale dell’omelia del Cardinale, in italiano, spagnolo e inglese >>

Preoccupazione della Chiesa per le misure del governo sulla doppia tredicesima

Immagine
 BOLIVIA, La Paz (Agenzia Fides) – “Come Chiesa comprendiamo e siamo solidali con le legittime aspirazioni di tutta la popolazione ad aumentare il proprio reddito e migliorare il tenore di vita, ma proprio per il rispetto di tali aspirazioni è molto importante che queste misure siano effettuate in modo pianificato, garantendo l'equità e la sostenibilità nel tempo, e non in modo inaspettato e senza prevederlo”: così si esprime la Conferenza Episcopale della Bolivia in un comunicato inviato all’Agenzia Fides, esprimendo la sua preoccupazione per la decisione del governo di concedere una tredicesima mensilità (bonus) doppia a tutti i lavoratori in servizio, sia del settore pubblico che privato. “Dal momento che – prosegue il comunicato -, secondo le autorità, ci sono sufficienti risorse per realizzare questa misura, allora lo stato stesso dovrebbe pagare il bonus ai dipendenti delle organizzazioni senza scopo di lucro”.
Su questo tema, che è diventato una discussione nazionale fra…

Polemica fra un prete e il presidente coreano: l’Arcivescovo di Seul invita i sacerdoti a non entrare in politica

Immagine
 COREA DEL SUD, Seul (Agenzia Fides) – Sono i laici, non i preti, ad avere il compito di amministrare e partecipare direttamente alla politica: lo ribadisce in un comunicato ufficiale, inviato all’Agenzia Fides, l’Arcivescovo di Seul, S. Ecc. Mons. Andrew Yeom Soo-jung, per spegnere la polemica scoppiata fra un prete e il presidente della Corea del Sud, Parc Geun-hye. Il 22 novembre scorso, infatti, la “Associazione dei preti cattolici per la giustizia”, nella diocesi di Jeonju, celebrando una messa, ha chiesto le dimissioni del presidente coreano in carica. Il sacerdote p. Park Chang-shin, membro dell’Associazione, nell'omelia ha invitato il presidente Park a dimettersi, dopo le accuse di aver manipolato agenzie statali, come i servizi segreti, per pilotare le elezioni presidenziali del dicembre 2012. Ha detto inoltre che era “ragionevole per la Corea del Nord attaccare l’isola di Yeonpyeong”, destando scalpore in tutto il paese. Nei giorni successivi la polemica ha scosso la n…

Le FARC “autorizzano” l’apertura delle chiese nel sud del paese, ma solo di domenica

Immagine
 COLOMBIA, Mocoa (Agenzia Fides) – Nel dipartimento colombiano di Putumayo, nel sud del paese, le FARC (Forze Armate Rivoluzionarie Colombiane) consentono che le chiese possono essere aperte solo il sabato e la domenica, e i sacerdoti quindi possano celebrare la Messa solo in questi due giorni. La denuncia viene dal Vescovo della diocesi di Mocoa-Sibundoy, capitale del dipartimento di Putumayo, Sua Ecc. Mons. Luis Alberto Parra Mora, il quale parlando ad una radio locale ha ricordato che "all'inizio il divieto era per tutta la settimana", ma dopo la richiesta degli abitanti delle città di Puerto Guzmán e Puerto Asís, la guerriglia ha consentito la celebrazione della Messa nel fine settimana. “Ora siamo nella fase di dialogo con i gruppi armati che ci hanno permesso di tornare a celebrare l'Eucaristia in queste città, ma ancora non possiamo andare nella zona rurale, dove le chiese sono chiuse tutta la settimana” ha detto il Presule.
Sebbene le FARC e il governo del…

“Pur nell’incertezza dell’oggi sono fiducioso che possa scoppiare la pace” dice Mons. Martinelli

Immagine
 LIBIA, Tripoli (Agenzia Fides)- “Le pressioni popolari per la pacificazione sociale sono certamente un fatto positivo ed ho fiducia che da un momento in Libia all’altro possa scoppiare la pace” dice all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Giovanni Innocenzo Martinelli, Vicario Apostolico di Tripoli, in Libia.
Sia a Tripoli sia a Bengasi (capoluogo della Cirenaica) si accentua la pressione popolare perché le diverse milizie che controllano le due città depongano le armi e permettano alle forze di sicurezza di esercitare la loro autorità. Il 15 novembre una marcia di protesta nei pressi della sede tripolina della milizia di Misurata era stato interrotta da una sparatoria che aveva provocato 46 morti e più di 500 feriti. In segno di protesta gli abitanti della città sono scesi in piazza a dimostrare la loro insofferenza per la presenza dei gruppi armati irregolari. Anche a Bengasi dopo gli scontri di ieri tra una milizia islamista e l’esercito che hanno causato 9 morti e 51 feriti, le autori…

Situazione sempre più precaria in Centrafrica; Parigi annuncia l’invio di altri 800 militari

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides)- Tensione a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, per il diffondersi di voci sull’infiltrazioni in città degli “anti Balaka”, gruppi di autodifesa nati per difendersi dai soprusi commessi dagli ex ribelli Seleka, che a marzo hanno preso il potere spodestando l’ex Presidente François Bozizé e insediando al suo posto Michel Djotodia.
I gruppi anti Balaka si sono già scontrati con gli uomini di Seleka in altre aree del Paese, in particolare nel nord-ovest, nell’area di Bossangoa, e nell’ovest, a Bouar.
Di fronte alla precaria situazione del Centrafrica la Francia ha annunciato che si appresta a inviare altri 800 militari in aggiunta ai 410 soldati francesi che garantiscono la sicurezza dell’aeroporto di Bangui.
Il loro compito è quello di fornire supporto ai militari africani della MISCA (Missione Internazionale di Sostegno al Centrafrica). La diplomazia di Parigi sta cercando inoltre di far votare al Consiglio di Sicurezza dell’ONU una r…

L’Arcivescovo Menamparampil: “Perseguitati? Attenzione al falso martirio e al proselitismo”

Immagine
 INDIA, Guwahati (Agenzia Fides) – “Se siamo perseguitati a causa della nostra imprudenza, arroganza istituzionale, mancanza di inserimento culturale, non dobbiamo ritenerci martiri”: è quanto afferma in una nota invita a Fides, S. Ecc. mons. Thomas Menamparampil, Arcivescovo emerito di Guwahati e tuttora responsabile dell’Ufficio per l’Evangelizzazione nella Federazione delle Conferenze Episcopali dell’Asia (FABC). Nel testo che l’Arcivescovo ha condiviso con Fides, si fa riferimento al contesto indiano a ad altre aree dell’Asia, dove i cristiani affrontano persecuzioni, nel giorno in cui la Santa Sede pubblica l’esortazione apostolica del Papa “Evangelii Gaudium”.
Il testo inviato a Fides afferma: “Senza dubbio può esserci opposizione, ma non è contro Gesù o il suo messaggio, bensì contro l'impressione negativa sviluppata verso i cristiani, cioè verso quanti sono associati con il messaggio”. L’affermazione del Presule – che dei recente ha ricevuto dall'Università Urbaniana…

I poveri aspettano di morire fuori dall’ospedale perché non possono pagare le visite e le cure

Immagine
 FILIPPINE, Cebu (Agenzia Fides) – Le conseguenze del terremoto e del tifone Hayan che hanno colpito la popolazione delle Filippine continuano ad aggravarsi anche a causa delle pessime condizioni delle varie strutture ospedaliere, tra le quali l’ospedale di Cebu dichiarato inagibile in seguito ai danni riportati ad alcune delle travi principali dell’edificio.
La struttura è stata “trasferita” nella caserma locale dei vigili del fuoco, riaperta una settimana fa, e può accogliere solo emergenze con una capacità di soli 100 posti letto. Un altro ospedale è quello provinciale che serve le province periferiche prive di centri sanitari o che non hanno le strutture necessarie. I poveri della città vengono assistiti lì, ma a pagamento e chi non ha denaro a sufficienza per pagarsi un pasto non può permettersi di andare in ospedale. “Come spesso accade, sono i più poveri ad avere la peggio”, riferisce all’Agenzia Fides sr. M. Joachim da Cebu.
“Dopo le devastazioni subite a Leyte, l’attenzio…

Gioia e musica alla grande festa della missione: è iniziato il CAM 4

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo (Agenzia Fides) – Con molta gioia e spirito missionario si è aperto ieri sera, 26 novembre, il Quarto Congresso Missionario Americano (CAM 4) e Nono Congresso Missionario Latino-americana (COMLA 9). La Santa Messa di inaugurazione si è tenuta nella piazza della Basilica di Nostra Signora di Chiquinquirá, presieduta dal Cardinal Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, Inviato speciale del Santo Padre Francesco.
Secondo fonti dell’Agenzia Fides più di 3.000 missionari, circa 600 sacerdoti, 100 Vescovi e tantissimi fedeli delle parrocchie e delle comunità che circondano la città di Maracaibo, prima dell'Eucaristia hanno accolto le reliquie di Santa Teresa di Lisieux, Patrona delle Missioni, che sono arrivate nel territorio venezuelano il 28 ottobre per la celebrazione di questo grande evento.
L'Eucaristia è stata animata dal Coro Interparroquial dell'Arcidiocesi di Maracaibo, che ha eseguito canti liturgici …

Iglesia chilena participa del 4° Congreso Americano Misionero en Venezuela

Immagine
 América – Chile: Del 26 de noviembre al 1° de diciembre de 2013 se celebra en la ciudad de Maracaibo – Venezuela, el Cuarto Congreso Americano Misionero / noveno Congreso Misionero Latinoamericano (CAM4 / COMLA9), organizado por la Conferencia Episcopal y las Obras Misionales Pontificias de Venezuela. El papa Francisco se hará presente a través del legado Papal, cardenal Fernando Filoni, prefecto de la Congregación para la Evangelización de los Pueblos.
Participarán de este congreso cerca de 4 mil personas, todos ellos  desempeñando en la actualidad compromisos misioneros en sus Iglesias locales y que testimoniarán la realidad de todos los países que integran este continente de América, compartiendo experiencias misioneras, celebrando la fe en comunidad y buscando caminos que ayuden a llevar el Evangelio hasta los confines de la tierra.
La Iglesia chilena estará presente con 16 congresistas, entre ellos, monseñor Carlos Pellegrin Barrera, obispo de Chillán y presidente de la comisi…

“Questo continente faccia crescere la fede anche in altri continenti” afferma il Card. Filoni, Inviato speciale del Papa al CAM 4

Immagine
 VENEZUELA, Maracaibo (Agenzia Fides) – Il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, è arrivato a Maracaibo (Venezuela), Inviato speciale del Santo Padre Francesco al IV Congresso Missionario Americano (CAM 4) e IX Congresso Missionario Latinoamericano (COMLA 9) che si apre questo pomeriggio, 26 novembre. Il Prefetto del Dicastero Missionario è stato accolto da Sua Ecc. Mons. Diego Padron Sanchez, Presidente della Conferenza Episcopale Venezuelana (CEV) e da Sua Ecc. Mons. Ubaldo Santana Sequera, Arcivescovo di Maracaibo ed anfitrione di questo grande evento missionario, e da altri Vescovi delle diocesi del Venezuela.
In una intervista esclusiva alle Pontificie Opere Missionarie (POM) del Messico, inviata all’Agenzia Fides, il Card. Filoni ha voluto esprimere le sue aspettative per questa quarta edizione del CAM, dicendosi certo che “sarà un grande Congresso missionario”. “Tutti aspettano che il Vangelo arrivi alle persone che non con…

CAM 4: Llegada de Misioneros a Maracaibo (FOTOS)

Immagine
La noche del domingo 25 de noviembre el Aeropuerto Internacional "La Chinita" recibió a un buen numero de misioneros de diversos países de América que participarán en el CAM 4

Francesco: così la gioia del Vangelo può riformare la Chiesa

Immagine
 VATICANO, Città del Vaticano, Poteva essere una «semplice» esortazione apostolica post- sinodale, come tante altre. Papa Francesco ne ha fatto un documento-chiave del suo pontificato. La road map che suggerisce le «vie per il cammino della Chiesa nei prossimi anni» . Quasi la profezia di un rinnovamento profondo proposto a tutti i cristiani. Un testo operativo, impetuoso, destinato a scuotere tutte le istanze e a tutte le dinamiche della compagine ecclesiale, con l’invito pressante a emanciparsi da tutto ciò che fa velo alla missione di annunciare il cuore palpitante del Vangelo tra gli uomini d’oggi, così come sono.

All’inizio di tutto c’è la gioia del Vangelo. O meglio, la «alegrìa del Evangelio», come è intitolata la versione originale in castigliano. «La gioia del Vangelo» si legge nelle prime righe dell’esortazione «riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù. Coloro che si lasciano salvare da Lui sono liberati dal peccato, dalla tristezza, dal vuot…

Aggiornamenti sugli interventi alla popolazione colpita dal tifone

Immagine
 FILIPPINE, Bohol (Agenzia Fides) – Secondo gli ultimi aggiornamenti ricevuti dall’Agenzia Fides dal coordinatore della Camillian Task Force, p. Aris Miranda, MI, aiuti diversi e di generi alimentari sono stati distribuiti nei diversi villaggi di Bohol rimasti colpiti ed emarginati a lungo dal tifone (vedi Agenzia Fides 08/11/2013). Sia padre John Jay che p. Aris sono partiti da Bohol verso Samar e Leyte per organizzare la fase di recupero del programma della CTF. “Attualmente – ha raccontato p. Aris - le strade, i porti e gli aerporti principali diretti a Samar e Leyte da Cebu, Manila e Mindanao hanno riaperto e i beni di soccorso stanno raggiungendo le aree colpite. Anche le telecomunicazioni e i servizi internet si stanno lentamente riavviando. Tuttavia, per quanto riguarda l’elettricità sono previsti almeno 3 mesi di attesa per il ripristino. Inoltre, e operazioni di pronto intervento alle barangay di Basey, Samar occidentale sono state concluse con il supporto del St. Camillus …

Appello di tutti i leader religiosi per fermare la violenza contro bambini e adolescenti

Immagine
 PANAMA, Colon (Agenzia Fides) – L'Arcivescovo di Panama, Sua Ecc. Mons. José Domingo Ulloa, ha lanciato un appello a tutta la popolazione, senza distinzione di credo religioso, per fermare la violenza, i maltrattamenti e gli abusi contro bambini e adolescenti. La nota inviata all’Agenzia Fides dalla diocesi di Colon-Kuna Yala riferisce che il più alto rappresentante della Chiesa cattolica a Panama, insieme ai leader di altre comunità religiose (come Sua Santità Imam Mohammed El-Sayyed, del Centro Islamico di Colon; il Vescovo Julio Murray, presidente del Comitato ecumenico e Vescovo della Chiesa Episcopale; la signora Aurora Carrasco, della Comunità Baha'i), hanno esortato a riconoscere la dignità dei bambini e degli adolescenti nel paese come un modo per proteggerli contro la violenza.
I leader religiosi hanno lanciato insieme questo messaggio al paese, invitando a formulare una preghiera particolare in tutte le funzioni religiose che si sono celebrate domenica scorsa, 24…

Invaso dagli islamisti il villaggio Deir Atieh: cristiani identificati e trattenuti

Immagine
 SIRIA, Damasco (Agenzia Fides) – Facendosi strada con due attentati suicidi, militanti di fazioni islamiste hanno invaso nella cittadina di Deir Atieh, a Nord di Damasco seminando terrore, morte e distruzione. Come informano fonti di Fides nella Chiesa greco ortodossa, l’attacco è avvenuto il 22 novembre. I militanti sono entrati il nell’ospedale municipale e hanno preso in ostaggio i malati. Il museo di Deir Atieh che accoglieva migliaia di opere e preziosi reperti archeologici è stato devastato. Moschee e chiese sono state colpite e danneggiate. Numerose case sono state saccheggiate e i civili catturati e usati come scudi umani.
La situazione risulta particolarmente preoccupante per i cristiani. La popolazione, circa 25mila persone, ha iniziato a fuggire. I miliziani esaminano i documenti di identità di chi intende lasciare la città e trattengono quanti hanno nomi cristiani. Per poter uscire dal villaggio, un prete greco-ortodosso ha dovuto dire di essere sposato e presentarsi co…

“La violenza contro le donne è una sfida sociale” afferma il Vescovo Mons. Sanchez

Immagine
 MESSICO, Durango (Agenzia Fides) – In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, il Vescovo ausiliare della diocesi di Durango, Sua Ecc. Mons. Enrique Sánchez Martínez, ha invitato la comunità ad una maggiore consapevolezza di questo grave problema. Durante e dopo la celebrazione della Messa domenicale di ieri, il Vescovo ha affermato che la violenza contro le donne è una sfida sociale e culturale, perché sta diventando un comportamento tollerato socialmente. "Sebbene la condizione economica, l'alcolismo e la tossicodipendenza non siano la causa diretta di tale violenza, vediamo comunque che questi elementi la aumentano, ma la radice di questa violenza è nell'esercizio diseguale del potere nella vita familiare e sociale" ha detto Mons. Sánchez Martínez.
Ha poi lamentato che, oltre la violenza domestica, molte donne messicane subiscono violenza in diversi contesti sociali, tra cui alcuni ambienti di lavoro dove no…

Prudenza del Cardinale Onaiyekan sulle notizie di donne cristiane rapite da Boko Haram e costrette alla conversione all’islam

Immagine
 NIGERIA, Abuja (Agenzia Fides)-“Ho sentito parlare di questi casi, ma è difficile valutarli perché vi sono tante “voci” in giro” dice all’Agenzia Fides Cardinale John Olorunfemi Onaiyekan Arcivescovo di Abuja, sui presunti casi di donne cristiane rapite dalla setta islamica Boko Haram e costrette a sposare uomini appartenenti al movimento dopo essere stata convertite a forza all’islam
“Non sono conoscenza di casi concreti e provati. Anche la stampa nigeriana ha dedicato poco spazio a notizie di questo tipo, evidentemente perché non ha trovato, almeno finora, prove solide” afferma il Cardinale.
“Che vi siano dei rapimenti lo sappiamo, ma non mi risulta che vi sia una campagna sistematica per rapire le donne cristiane al fine di farle convertire a forza e farle sposare a membri di Boko Haram. Questo non significa che non vi siano stupri di guerra. Sono cose che purtroppo accadono in zone di conflitto” continua il Cardinale Onaiyekan che aggiunge: “Mi spiace dirlo ma vi sono persone che…

Annunciare il Vangelo in un mondo multiculturale: a breve il CAM 4

Immagine
VENEZUELA, Maracaibo (Agenzia Fides) – Come annunciare il Vangelo e testimoniarlo oggi, in un mondo che cambia, un mondo multiculturale e secolarizzato ? A questa domanda sono chiamati a rispondere gli oltre 4.000 partecipanti al IV Congresso Missionario Americano (CAM 4) e IX Congresso Missionario Latinoamericano (COMLA 9), che si apre a Maracaibo (Venezuela), il 26 novembre e si concluderà il 1° dicembre. Molti gruppi e delegazioni di missionari e di operatori pastorali di tutto il continente sono già in viaggio.
"Dobbiamo prepararci a vivere in uno stato permanente di missione, lasciare le preoccupazioni immediate e alzare lo sguardo oltre le frontiere, vivere pienamente la nostra chiamata alla missione, dobbiamo essere profeti per la missione in questo mondo che cambia” afferma all’Agenzia Fides padre Andrea Bignotti, IMC, Direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie (POM) in Venezuela, nella nota che accompagna il programma dei lavori.
Il CAM 4 inizierà il pomerig…

Solidarietà della Chiesa cilena alle vittime delle Filippine

Immagine
 CILE, Santiago (Agenzia Fides) – Un invito a tutta la comunità nazionale perché dimostri la sua solidarietà al popolo filippino, che sta soffrendo le gravi conseguenze del tifone Haiyan, è stato rivolto dalla Conferenza Episcopale del Cile (CECh), che ha lanciato una campagna di preghiera e solidarietà attraverso la rete Caritas.
La nota inviata all’Agenzia Fides dalle Pontificie Opere Missionarie (POM) del Cile informa che il Presidente della CECh, l’Arcivescovo di Santiago, Sua Ecc. Mons. Ricardo Ezzati, ha invitato la comunità ad intensificare la sua preghiera per i fratelli delle Filippine come una intenzione speciale per questo mese di Maria (che in Cile si celebra dall’8 novembre all’8 dicembre), chiedendo l'assistenza e la protezione della nostra Madre per i fratelli in difficoltà. Da parte sua, il Presidente della Pastorale Sociale Caritas della CECh, Mons. Pedro Ossandón, ha detto che "l'impegno della Chiesa del Cile con gesti concreti di fraternità verso il p…

“DROP by DROP”: per garantire acqua pulita ai bambini del Ruanda

Immagine
 ITALIA, Lodi (Agenzia Fides) - 110 bambini del Ruanda da Natale berranno acqua potabile, grazie al sodalizio tra il Movimento Lotta Fame nel Mondo (MLFM), ong italiana che opera nei Paesi più poveri per portare acqua potabile a quanti diversamente non potrebbero averne accesso e la FINAEST, una “impresa artigiana” sul web, il cui ciclo produttivo è svolto interamente in Italia e che nelle sue azioni presta grande attenzione alla qualità dei propri progetti e alla risposta che questi hanno sulle popolazioni più bisognose. Entrambe le organizzazioni sono espressione della capacità di affrontare i problemi e rispondere al territorio in Italia e nel sud del mondo, con risorse umane e competenze professionali. Da questa affinità ideale, con il Natale ormai alle porte, è nato il progetto “DROP by DROP” per garantire l’accesso all’acqua potabile, attraverso la costruzione di due cisterne in cemento armato da 20 mila litri cadauna, a 110 bambini orfani, accolti presso l’Orfanotrofio San Gi…

Il “Jesuit Refugee Service” in soccorso del popolo filippino colpito da Haiyan

Immagine
 Manila (Agenzia Fides) – Valutare i bisogni, elaborare progetti e piani di intervento, fornire rapporti ai donatori, garantire che le risorse vengano utilizzate nel modo più efficiente possibile: con tali criteri e queste linee operative il “Jesuit Refugee Service” (JRS) è intervenuto in soccorso delle popolazioni colpite dal tifone Haiyan, conosciuto localmente come “Yolanda”. Come informa una nota inviata a Fides, l’intervento del JRS avviene in stretto collegamento e coordinamento con l’Ong cattolica locale “Simbahang Lingkod ng Bayan” (SLB), creata da un gruppo di Gesuiti filippini, molto attiva sul terreno nel campo delal giustizia e della pace e oggi in prima linea nell’emergenza post-tifone con numerosi volontari. In particolare, l’organizzazione sta portando aiuti umanitari nelle isole di Culion e Palawan. Altri volontari gesuiti sono presenti nelle cittadine di Isabel, Ormoc, Guiuan, e in una missione a Hernani. Un ingente carico di merci è destinato, inoltre, alle localit…

“Presidente, consolidi la presenza dello Stato” chiede la società civile nel Nord Kivu a Kabila in visita

Immagine
 CONGO RD, Kinshasa (Agenzia Fides)- L’annunciata visita del Presidente della Repubblica Democratica del Congo, Joseph Kabila nel Nord Kivu è stata salutata dalla società civile locale con un comunicato inviato all’Agenzia Fides. “La visita che avviene dopo la sconfitta dell’M23 (il principale movimento ribelle della regione) era attesa dalla popolazione all’indomani della liberazione dei Territori di Nyiragongo e Rutshuru da parte delle FARDC (Forze Armate della Repubblica Democratica del Congo)” sottolinea il comunicato nel quale la società civile avanza al Presidente congolese una serie di richieste per pacificare la regione.
In primo luogo il disarmo degli altri gruppi armati operanti nell’est della RDC. Alcuni di questi, secondo quanto riporta la stampa locale, hanno iniziato a deporre le armi (soprattutto nel Sud Kivu), ma altri continuano invece a minacciare la popolazione.
Si chiede inoltre di consolidare l’autorità dello Stato nella Provincia, di avviare programmi per il re…

Valorizzare la rete delle congregazioni religiose per gli aiuti alla popolazione

Immagine
 FILIPPINE, Cebu (Agenzia Fides) – Secondo le ultime cifre diffuse dal National Disaster Risk Reduction and Management Council (NDRRMC), il tifone Hayan ha colpito nelle Filippine almeno 10 milioni di persone, di cui 4 mila in modo letale. Circa 400 mila si trovano in 1500 centri per sfollati e più di 4 milioni vivono ospitati da amici e parenti. Suor Mary Joaquim, delle Missionaries of Hope, si trova a Cebu e in una nota inviata all’Agenzia Fides racconta il terribile momento che il Paese sta attraversando dopo il terremoto e il tifone.
La religiosa scrive: “è confortante vedere l’intervento professionale, materiale e finanziario, che la comunità internazionale sta offrendo alla popolazione e che la Chiesa tutta si è mobilitata. Tuttavia è altrettanto sconvolgente venire a conoscenza del fatto che alcuni fondi e beni non raggiungono la loro legittima finalità. I religiosi che sono sul posto, spesso i più coinvolti, sono quelli che ricevono meno aiuti da distribuire. Occorre invece…

L’Arcivescovo alla popolazione: “mettetevi al sicuro… c’è violenza per strada”

Immagine
 MESSICO, Morelia (Agenzia Fides) – L'Arcivescovo di Morelia, Sua Ecc. Mons. Alberto Suárez Inda, ha invitato la popolazione “a mettersi al sicuro e a stare attenti per la situazione di insicurezza che prevale nei centri abitati” in seguito agli scontri dei vari gruppi della criminalità organizzata con i gruppi di autodifesa. La nota inviata all’Agenzia Fides riporta le parole pronunciate dall'Arcivescovo durante una pausa dei lavori della IX Assemblea diocesana di Pastorale, in corso presso la sede del Seminario minore a Morelia.
L'Arcivescovo ha detto inoltre: “dopo le dichiarazioni pubbliche rese dal Vescovo di Apatzingán, Mons. Miguel Patiño, sulla situazione di violenza che patisce la zona (vedi Fides 05/11/2013), sono stato avvicinato dal Governatore e ho espresso i sentimenti della popolazione, ho chiesto un suo intervento… Sono convinto che a poco a poco le autorità cercheranno veramente una soluzione ... Se riusciremo a costruire la fiducia nelle famiglie allora…

“Genocidio è forse eccessivo, ma è vero che potrebbe succedere di tutto” dice un missionario

Immagine
 CENTRAFRICA, Bangui (Agenzia Fides)- “Il termine è forse eccessivo, ma è vero che la tensione è così alta che non si sa come la situazione possa evolversi” dice all’Agenzia Fides p.Aurelio Gazzera, carmelitano che opera a Bozoum nella Repubblica Centrafricana, commentando la dichiarazione resa oggi all’emittente France2 dal Ministro degli Esteri francese Laurent Fabius secondo il quale “il Centrafrica è sull’orlo di un genocidio”.
“La tensione è indubbiamente altissima, specie nella capitale Bangui, dove- dice p. Aurelio- da quasi tre settimane ogni giorno, in un quartiere diverso, si verificano sparatorie, omicidi, scontri di varia natura. Sono tornato da poco da Bangui e la sensazione generale è che si stia preparando un intervento esterno che sta mettendo in agitazione gli appartenenti a Seleka”. Fonti militari francesi affermano che una nave da sbarco delle Marine Nationale è in navigazione verso il porto di Douala (Camerun) con a bordo rinforzi per le truppe francesi già dispie…